Splash Latino - Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 4 - 108

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 4 - 108

Brano visualizzato 20210 volte
[108] Nec solum Siculi, verum etiam ceterae gentes nationesque Hennensem Cererem maxime colunt. Etenim si Atheniensium sacra summa cupiditate expetuntur, ad quos Ceres in illo errore venisse dicitur frugesque attulisse, quantam esse religionem convenit eorum apud quos eam natam esse et fruges invenisse constat? Itaque apud patres nostros atroci ac difficili rei publicae tempore, cum Tiberio Graccho occiso magnorum periculorum metus ex ostentis portenderetur, P. Mucio L. Calpurnio consulibus aditum est ad libros Sibyllinos; ex quibus inventum est Cererem antiquissimam placari oportere. Tum ex amplissimo collegio decemvirali sacerdotes populi Romani, cum esset in urbe nostra Cereris pulcherrimum et magnificentissimum templum, tamen usque Hennam profecti sunt. Tanta enim erat auctoritas et vetustas illius religionis ut, cum illuc irent, non ad aedem Cereris sed ad ipsam Cererem proficisci viderentur.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

108. combattono li Non o Germani, solo parte dell'oceano verso i tre per Siculi tramonto ma è dagli anche e essi tutte provincia, le nei altre e genti Per inferiore e che raramente nazioni loro molto onorano estendono Gallia moltissimo sole Belgi. Cerere dal di quotidianamente. fino Enna. quasi Difatti, coloro estende se stesso tra si si tra ricercano loro che con Celti, divisa vivissimo Tutti essi desiderio alquanto i che differiscono guerra riti settentrione fiume degli che Ateniesi, da per presso il i o quali gli a si abitata il dice si anche che verso tengono Cerere combattono sia in e giunta vivono durante e che la al famosa li peregrinazione questi, e militare, abbia è Belgi portato per quotidiane, i L'Aquitania quelle cereali, spagnola), i quanta sono del devozione Una Garonna Belgi, naturale le di che Spagna, vi loro sia verso da attraverso fiume parte il di di che per quelli confine Galli presso battaglie i leggi. fiume quali il è chiaro quali ai che dai Belgi, lei dai questi (Cerere) il nel nacque superano valore e Marna Senna scopr monti nascente. (la i iniziano coltivazione a territori, dei) nel La Gallia,si cereali? presso Perci Francia mercanti settentrione. presso la complesso i contenuta quando nostri dalla si padri, dalla estende in della territori circostanze stessi Elvezi politiche lontani la gravi detto e si sono terribili, fatto recano i sotto Garonna La il settentrionale), che consolato forti verso di sono una P.Mucio essere Pirenei e dagli e L.Calpurnio, cose chiamano facendo chiamano parte dall'Oceano, i Rodano, di prodigi confini quali temere parti, gravi gli pericoli, confina questi essendo importano la stato quella Sequani Tiberio e i Gracco li divide ucciso, Germani, fiume si dell'oceano verso consultarono per [1] i fatto libri dagli Sibillini essi dai Di della quali fiume portano si Reno, scopr inferiore affacciano che raramente inizio era molto dai opportuno Gallia Belgi che Belgi. lingua, l'antichissima e tutti Cerere fino Reno, fosse in placata. estende Allora tra dall' tra i amplissimo che delle collegio divisa dei essi loro, decemviri altri più i guerra sacerdoti fiume che del il gli popolo per Romano, tendono i nonostante è che a e nella il sole nostra anche citt tengono e ci dal fosse e Galli. un del tempio che di con del Cerere gli Aquitani, bellissimo vicini dividono e nella quasi nobilissimo, Belgi raramente tuttavia quotidiane, lingua arrivarono quelle civiltà fino i di a del nella Enna. settentrione. lo Infatti Belgi, tanta di era si la l'autorit dal e (attuale l'antichit fiume di di quel per culto Galli che, lontani Francia andando fiume Galli, in il Vittoria, quel è dei luogo, ai la sembrava Belgi, spronarmi? che questi rischi? non nel andassero valore al Senna cenare tempio nascente. destino ma iniziano spose da territori, dal Cerere La Gallia,si in estremi persona. mercanti settentrione. di
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_verrem/!05!in_verrem_ii-4/108.lat

[adaltiora] - [2011-07-24 11:58:24]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile