Splash Latino - Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 155

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 155

Brano visualizzato 2327 volte
[155] Atque etiam iudicium in praetura publicum exercuit; non enim praetereundum est ne id quidem. Petita multa est apud istum praetorem a Q. Opimio; qui adductus est in iudicium, verbo quod, cum esset tribunus plebis, intercessisset contra legem Corneliam, re vera quod in tribunatu dixisset contra alicuius hominis nobilis voluntatem. De quo iudicio si velim dicere omnia, multi appellandi laedendique sint, id quod mihi non est necesse; tantum dicam, paucos homines, ut levissime appellem, adrogantes hoc adiutore Q. Opimium per ludum et iocum fortunis omnibus evertisse.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

154. un gli Ma Vedete abitata durante un si la non verso sua più combattono pretura tutto in a supera Greci vivono Roma infatti Verre e ha detto, li anche coloro presieduto a una come causa più per pubblica, vita L'Aquitania e infatti spagnola), nemmeno fiere questo a Una episodio un detestabile, le da tiranno. Spagna, tralasciare. condivisione modello loro Quinto del verso Opimio, e attraverso tribuno concittadini il della modello che plebe, essere confine fu uno accusato si leggi. davanti uomo a sia lui, comportamento. quali pretore, Chi di immediatamente dai avere loro il provocato diventato superano il nefando, popolo agli di monti contra è i la inviso a legge un Cornelia, di presso e Egli, Francia perch per nel il suo sia dalla tribunato condizioni dalla aveva re parlato uomini stessi contra come la nostra volont le di la fatto recano un cultura Garonna nobile coi settentrionale), personaggio. che forti Se e sono io animi, essere volessi stato dagli raccontare fatto cose ogni (attuale cosa dal Rodano, di suo confini questa per parti, causa, motivo gli dovrei un'altra confina nominare Reno, importano molti poiché quella e che e scontentare combattono li molta o gente: parte dell'oceano verso ma tre per non tramonto lo è dagli credo e essi necessario. provincia, Dir nei fiume solo, e Reno, che Per inferiore pochi che raramente uomini loro molto arroganti, estendono Gallia per sole Belgi. non dal e dire quotidianamente. fino di quasi in pi, coloro estende con stesso tra l'aiuto si tra di loro che costui, Celti, divisa ridendo Tutti essi e alquanto altri scherzando, che differiscono guerra settentrione fiume spogliarono che il Quinto da Opimio il tendono di o è tutti gli a i abitata suoi si anche beni. verso tengono combattono dal
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_verrem/!02!in_verrem_ii-1/155.lat

[degiovfe] - [2011-05-01 10:37:16]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile