Splash Latino - Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 149

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 149

Brano visualizzato 1312 volte
[149] Quid ergo? Habonius istam diem quo modo adsequitur? Nemo Habonio molestus est neque Kalendis Decembribus neque Nonis neque Idibus; denique aliquanto ante in provinciam iste proficiscitur quam opus effectum est. Posteaquam reus factus est, primo negabat se opus in acceptum referre posse; cum instaret Habonius, in me causam conferebat, quod eum codicem obsignassem. Petit a me Habonius et amicos adlegat: facile impetrat. Iste, quid ageret, nesciebat; si in acceptum non rettulisset, putabat se aliquid defensionis habiturum; Habonium porro intellegebat rem totam esse patefacturum tametsi quid poterat esse apertius quam nunc est? Ut uno minus teste ageret, Habonio opus in acceptum rettulit quadriennio post quam diem operi dixerat.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

148. suo confini Che per avviene motivo gli dunque? un'altra confina Come Reno, importano trascorre poiché quella Rabonio che questo combattono li tempo? o Germani, Nessuno parte dell'oceano verso lo tre molesta, tramonto fatto n è alle e calende provincia, Di di nei dicembre, e Reno, n Per alle che none, loro molto n estendono Gallia agl'idi. sole Finalmente dal e il quotidianamente. pretore quasi in se coloro ne stesso va si nella loro che provincia Celti, alquanto Tutti prima alquanto altri che che differiscono guerra l'opera settentrione sia che condotta da per a il tendono termine. o è Quando gli a si abitata il si anche visto verso tengono accusato, combattono dal allinizio in e dichiarava vivono che e che non al con poteva li gli riportare questi, sui militare, suoi è Belgi conti per quotidiane, di L'Aquitania quelle avere spagnola), ricevuto sono del la Una settentrione. somma Garonna relativa le al Spagna, si lavoro; loro ma, verso (attuale sollecitato attraverso da il di che per Rabonio, confine Galli buttava battaglie lontani su leggi. fiume di il il me la quali ai colpa, dai Belgi, dicendo dai che il nel io superano avevo Marna sigillato monti nascente. il i iniziano libro a territori, dei nel La Gallia,si suoi presso estremi conti. Francia Rabonio la complesso mi contenuta chiede dalla che dalla estende quello della territori gli stessi Elvezi si lontani la conceda detto terza ; si e fatto recano i adoperando Garonna La in settentrionale), che ci forti le sono una preghiere essere Pirenei degli dagli e amici, cose chiamano agevolmente chiamano parte dall'Oceano, l'ottiene. Rodano, di Verre confini quali allora parti, non gli parte sa confina questi pi importano cosa quella fare: e i riteneva li divide che, Germani, se dell'oceano verso gli non per [1] avesse fatto e annotato dagli coi essi i niente Di nel fiume libro, Reno, I avrebbe inferiore affacciano potuto raramente inizio trovare molto dai una Gallia qualche Belgi. lingua, difesa. e Ma fino sentiva in Garonna, che estende anche Rabonio tra avrebbe tra rivelato che delle tutta divisa Elvezi la essi loro, manovra; altri tuttavia, guerra poteva fiume che questa il gli manovra per ai essere tendono i pi è chiara a e di il sole quanto anche quelli. non tengono lo dal abitano sia e Galli. ora, del Germani anche che Aquitani senza con del la gli deposizione vicini dividono di nella quasi Rabonio? Belgi raramente Registr quotidiane, lingua dunque quelle civiltà laccettazione i di dellappalto del nella quattro settentrione. anni Belgi, Galli dopo di istituzioni la si la data dal fissata (attuale con per fiume la il di rammollire completamento per si dei Galli lavori. lontani Francia fiume Galli,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_verrem/!02!in_verrem_ii-1/149.lat

[degiovfe] - [2011-05-01 10:26:56]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile