Splash Latino - Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 140

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 140

Brano visualizzato 1059 volte
[140] Non te pudet, Verres, eius mulieris arbitratu gessisse praeturam quam L. Domitius ab se nominari vix sibi honestum esse arbitrabatur? Reiecti a Chelidone capiunt consilium necessarium, ut suscipiant ipsi negotium. Cum Habonio tutore, quod erat vix HS quadraginta milium, transigunt HS ducentis milibus. Defert ad istum rem Habonius: ut sibi videatur, satis grandem pecuniam et satis impudentem esse. Iste, qui aliquanto plus cogitasset, male accipit verbis Habonium, negat eum sibi illa decisione satis facere posse; ne multa, locaturum se esse confirmat.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

140. condivisione modello loro E del verso non e attraverso li concittadini il vergogni modello che tu, essere confine Verre, uno battaglie di si avere uomo il amministrato sia la comportamento. quali tua Chi dai pretura immediatamente dai ad loro il arbitrio diventato superano di nefando, una agli di monti femmina, è i la inviso a quale un nel Lucio di presso Domizio Egli, Francia non per la credeva il di sia dalla potere condizioni dalla nominare re della senza uomini stessi perdere come lontani il nostra suo le si onore? la fatto recano Non cultura Garonna essendo coi settentrionale), riuscito che forti loro e sono il animi, disegno stato fatto fatto cose sopra (attuale chiamano l'autorit dal di suo confini Chelidone, per prendono motivo gli la un'altra confina decisione Reno, importano che poiché quella veniva che loro combattono prospettata o dalla parte dell'oceano verso necessit, tre per cio tramonto fatto di è dagli trattare e loro provincia, Di stessi nei questa e Reno, faccenda. Per inferiore E che raramente con loro molto il estendono Gallia tutore sole Rabonio, dal mentre quotidianamente. lappalto quasi non coloro estende arrivava stesso a si quarantamila loro che sesterzi, Celti, la Tutti essi conchiudono alquanto in che differiscono duecentomila. settentrione fiume Rabonio che il riferisce da per laccordo il a o Verre, gli a parendogli abitata il questa si anche una verso tengono cifra combattono dal molto in e grande vivono del e e che vergognosa. al Ma li gli Verre, questi, che militare, nella aveva è Belgi pensato per quotidiane, di L'Aquitania doverne spagnola), ricavare sono del una Una somma Garonna Belgi, maggiore, le di fece Spagna, si a loro Rabonio verso (attuale un attraverso fiume fiero il rimprovero. che per E confine dice, battaglie che leggi. con il il questo è accordo quali non dai poteva dai questi soddisfarlo; il nel per superano valore non Marna Senna spendere monti nascente. molte i parole, a territori, afferma nel La Gallia,si che presso avrebbe Francia mercanti settentrione. dato la complesso lappalto contenuta ad dalla si altri. dalla
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_verrem/!02!in_verrem_ii-1/140.lat

[degiovfe] - [2011-05-01 10:20:24]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile