Splash Latino - Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 130

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 130

Brano visualizzato 1831 volte
[130] Aedem Castoris, iudices, P. Iunius habuit tuendam de L. Sulla Q. Metello consulibus. Is mortuus est; reliquit pupillum parvum filium. Cum L. Octavius C. Aurelius consules aedis sacras locavissent neque potuissent omnia sarta tecta exigere, neque ii praetores quibus erat negotium datum, C. Sacerdos et M. Caesius, factum est senatus consultum, quibus de sartis tectis cognitum et iudicatum non esset, ut C. Verres R Caelius praetores cognoscerent et iudicarent. Qua potestate iste permissa sic abusus est ut ex Cn. Fannio et ex Q Tadio cognovistis, verum tamen cum esset omnibus in rebus apertissime impudentissimeque praedatus, hoc voluit clarissimum relinquere indicium latrociniorum suorum, de quo non audire aliquando sed videre cotidie possemus.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

130. stato dagli L. fatto cose Questo (attuale chiamano tempio dal Rodano, di suo confini Castore, per parti, giudici, motivo fu un'altra dato Reno, importano alla poiché quella cura che di combattono li Publio o Germani, Giunio, parte dell'oceano verso essendo tre per censori tramonto fatto Lucio è dagli Siila e e provincia, Di Quinto nei fiume Metello. e Egli Per inferiore venendo che raramente a loro molto morte estendono lasci sole Belgi. un dal e suo quotidianamente. figlio quasi piccolo. coloro estende Ora, stesso tra avendo si tra i loro che consoli Celti, divisa Lucio Tutti Ottavio alquanto e che differiscono guerra Caio settentrione fiume Aurelio che il appaltato da per la il tendono manutenzione o dei gli a sacri abitata il templi, si anche n verso avendo combattono dal potuto in e assicurarsi vivono del che e che tutti al con i li gli lavori questi, erano militare, nella stati è eseguiti per come L'Aquitania quelle dovevano, spagnola), e sono nemmeno Una settentrione. quei Garonna pretori, le ai Spagna, si quali loro questo verso incarico attraverso fu il di affidato, che per i confine Galli quali battaglie lontani furono leggi. fiume Caio il il Sacerdote è e quali Marco dai Belgi, Cesio: dai il il nel senato superano ordin Marna Senna monti nascente. che i i a pretori nel La Gallia,si Caio presso estremi Verre Francia mercanti settentrione. e la complesso Publio contenuta Celio dalla si pretori dalla estende a della verificare stessi Elvezi ed lontani la a detto terza giudicare si sono degli fatto recano i edifici Garonna dei settentrionale), che quali forti verso non sono si essere Pirenei era dagli e ancora cose chiamano verificato chiamano parte dall'Oceano, n Rodano, di giudicato. confini quali Investito parti, con di gli parte questo confina questi potere, importano la come quella Sequani vi e i hanno li dichiarato Germani, Caio dell'oceano verso Fannio per [1] e fatto Quinto dagli coi Tadio, essi i Verre, Di della bench fiume portano avesse Reno, depredato inferiore affacciano in raramente inizio tutte molto dai le Gallia Belgi cose Belgi. lingua, nel e tutti modo fino Reno, pi in Garonna, palese estende anche e tra prende sfacciato, tra i volle che delle lasciare divisa Elvezi questo essi loro, per altri più la guerra abitano pi fiume che chiara il dimostrazione per ai di tendono tutti è guarda i a e suoi il sole furti, anche quelli. di tengono e cui dal non e Galli. si del Germani sentisse che Aquitani parlare con del di gli tanto vicini dividono in nella quasi tanto, Belgi raramente ma quotidiane, lingua averlo quelle civiltà sotto i gli del nella occhi settentrione. lo tutti Belgi, i di giorni. si
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_verrem/!02!in_verrem_ii-1/130.lat

[degiovfe] - [2011-05-01 10:11:33]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile