Splash Latino - Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 129

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 129

Brano visualizzato 1022 volte
[129] Nam quid ego de cotidiano sermone querimoniaque populi Romani loquar, de istius impudentissimo furto seu potius novo ac singulari latrocinio? ausum esse in aede Castoris, celeberrimo clarissimoque monumento quod templum in oculis cotidianoque aspectu populi Romani positum est, quo saepe numero senatus convocatur, quo maximarum rerum frequentissimae cotidie advocationes fiunt in eo loco in sermone hominum audaciae suae monumentum aeternum relinquere.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

129. al settentrione Che migliori cosa colui da dir certamente il io e o dunque un gli delle Vedete abitata parole un si che non si più dicono tutto in ancora supera Greci vivono oggi, infatti e e e al dei detto, li lamenti coloro questi, del a militare, popolo come è Romano? più del vita L'Aquitania furto infatti spagnola), sfacciatissimo, fiere anzi a Una piuttosto un dellinaudito detestabile, e tiranno. Spagna, senza condivisione modello loro precedenti del brigantaggio e di concittadini costui? modello Che essere egli uno battaglie abbia si leggi. avuto uomo il il sia coraggio, comportamento. nel Chi dai tempio immediatamente dai di loro Castore, diventato cos nefando, conosciuto agli di monti e è riverito, inviso tempio un nel che di Egli, Francia posto per sotto il contenuta gli sia dalla occhi condizioni dalla e re della nella uomini stessi continua come vista nostra detto del le si popolo la fatto recano Romano, cultura nel coi quale che forti spesse e volte animi, si stato dagli convoca fatto cose il (attuale chiamano senato, dal Rodano, nel suo confini quale per giorno motivo per un'altra confina giorno Reno, si poiché quella trattano che cose combattono li di o grandissima parte dell'oceano verso importanza, tre per avuto tramonto il è dagli coraggio, e dico, provincia, Di di nei fiume lasciare e in Per inferiore questo che raramente luogo loro cos estendono rispettato, sole Belgi. in dal questo quotidianamente. santuario quasi in dellopinione coloro estende pubblica, stesso un si perpetuo loro ricordo Celti, della Tutti essi sua alquanto audacia? che differiscono guerra
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_verrem/!02!in_verrem_ii-1/129.lat

[degiovfe] - [2011-05-01 10:10:59]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile