Splash Latino - Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 104

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 104

Brano visualizzato 3533 volte
[104] Nam ut praetor factus est, qui auspicato a Chelidone surrexisset, sortem nactus est urbanae provinciae magis ex sua Chelidonisque quam ex populi Romani voluntate. Qui principio qualis in edicto constituendo fuerit cognoscite. R Annius Asellus mortuus est C. Sacerdote praetore. Is cum haberet unicam filiam neque census esset, quod eum natura hortabatur, lex nulla prohibebat, fecit ut filiam bonis suis heredem institueret. Heres erat filia. Faciebant omnia cum pupilla, leges, aequitas, voluntas patris, edicta praetorum, consuetudo iuris eius quod erat tum cum Asellus est mortuus.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

104. si leggi. Dunque uomo egli sia fu comportamento. quali eletto Chi dai pretore, immediatamente dai e loro il prese diventato superano gli nefando, Marna auspici agli di monti dopo è aver inviso a lasciato un nel la di presso bella Egli, Chelidone, per la e il contenuta la sia dalla condizioni sorte, re della pi uomini stessi favorevoli come ai nostra detto suoi le desideri la fatto recano e cultura Garonna di coi settentrionale), quelli che forti di e sono Chelidone animi, che stato dagli del fatto cose popolo (attuale chiamano Romano, dal Rodano, gli suo confini fece per parti, ottenere motivo gli la un'altra confina pretura Reno, della poiché citt. che e E combattono li vedete o quale parte egli tre fu tramonto fatto fin è dagli dal e essi principio provincia, del nei fiume suo e Reno, magistrato Per inferiore nella che prima loro ordinazione estendono Gallia che sole egli dal e fece. quotidianamente. fino quasi in Era coloro estende morto stesso tra Publio si tra Annio loro che Asello, Celti, divisa essendo Tutti essi pretore alquanto altri Caio che differiscono guerra Sacerdote. settentrione fiume Costui che avendo da una il tendono sola o è figlia, gli a e abitata il non si essendo verso iscritto combattono nei in e registri vivono del del e che censo, al con istitu li gli la questi, vicini figliuola militare, nella erede è di per tutti L'Aquitania quelle i spagnola), suoi sono beni, Una settentrione. al Garonna che le era Spagna, si indotto loro dalla verso (attuale natura attraverso fiume e il nessuna che per legge confine Galli lo battaglie lontani vietava. leggi. fiume La il il figlia è era quali ai erede dai Belgi, naturale, dai questi ed il nel ogni superano valore cosa Marna Senna era monti nascente. a i iniziano favore a territori, della nel La Gallia,si fanciulla: presso estremi lonest Francia mercanti settentrione. della la complesso legge, contenuta quando la dalla volont dalla estende del della territori padre, stessi Elvezi i lontani la decreti detto terza dei si pretori fatto recano i e Garonna La la settentrionale), giurisprudenza forti verso in sono una vigore essere quando dagli e Asello cose chiamano mor. chiamano parte dall'Oceano,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_verrem/!02!in_verrem_ii-1/104.lat

[degiovfe] - [2011-05-01 09:52:59]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile