Splash Latino - Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 86

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 86

Brano visualizzato 2510 volte
[86] Magnum hoc Lampsacenum crimen est libidinis atque improbissimae cupiditatis: accipite nunc avaritiae prope modum in suo genere non levius. Milesios navem poposcit, quae eum praesidi causa Myndum prosequeretur: illi statim myoparonem egregium de sua classe ornatum atque armatum dederunt. Hoc praesidio Myndum profectus est. Nam quid a Milesiis lanae publice abstulerit, item de sumptu in adventum, de contumeliis et iniuriis in magistratum Milesium tametsi dici cum vere tum graviter et vehementer potest, tamen dicere praetermittam eaque omnia testibus integra reservabo: illud, quod neque taceri ullo modo neque dici pro dignitate potest, cognoscite.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

86. un Ben di presso grave Egli, Francia per questo il contenuta delitto sia di condizioni dalla lussuria re della e uomini di come lontani cattivissima nostra detto cupidigia le da la fatto recano costui cultura commesso coi settentrionale), in che forti Lampsaco. e Ascoltatene animi, un stato dagli altro fatto cose di (attuale chiamano avarizia, dal Rodano, nel suo suo per parti, genere motivo gli non un'altra confina meno Reno, importano lieve. poiché quella Chiese che ai combattono li Milesi o che parte gli tre dessero tramonto una è dagli nave e essi che provincia, per nei motivi e Reno, di Per sicurezza che lo loro accompagnasse estendono in sole Belgi. Mindo. dal e Essi quotidianamente. fino subito quasi gli coloro estende diedero stesso tra della si tra loro loro flotta Celti, un Tutti essi brigantino, alquanto in che differiscono guerra ordine settentrione fiume e che il bene da armato. il tendono Egli o è con gli la abitata il scorta si di verso tengono quello combattono dal and in e a vivono Mindo. e che Io al con non li gli dir questi, vicini niente militare, nella delle è lane per quotidiane, da L'Aquitania lui spagnola), i tolte sono del dai Una magazzini Garonna pubblici le di dei Spagna, si Milesi, loro n verso della attraverso fiume spesa il di per che per il confine ricevimento battaglie lontani che leggi. fiume egli il fece è loro quali sostenere dai dai al il nel suo superano valore arrivo; Marna Senna n monti nascente. delle i villanie a territori, dette nel La Gallia,si e presso delle Francia mercanti settentrione. ingiurie la complesso fatte contenuta quando al dalla si loro dalla magistrato, della territori quantunque stessi Elvezi io lontani ne detto potrei si sono parlare fatto recano i gravemente Garonna La ed settentrionale), che aspramente forti senza sono una nuocere essere Pirenei alla dagli e verit; cose chiamano e chiamano parte dall'Oceano, lascer Rodano, di tutti confini quali questi parti, con dettagli gli parte ai confina questi testimoni. importano la Ma quella Sequani ascoltate e questo li divide fatto, Germani, fiume che dell'oceano verso non per si fatto e pu dagli n essi i tacere Di n fiume dire Reno, I con inferiore affacciano quella raramente dignit molto dai che Gallia Belgi si Belgi. converrebbe. e
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_verrem/!02!in_verrem_ii-1/086.lat

[degiovfe] - [2011-05-01 09:40:12]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile