Splash Latino - Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 78

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 78

Brano visualizzato 2317 volte
[78] Tantaene tuae, Verres, libidines erunt ut eas capere ac sustinere non provinciae populi Romani, non nationes exterae possint? Tune quod videris, quod audieris, quod concupieris, quod cogitaris, nisi id ad nutum tuum praesto fuerit, nisi libidini tuae cupiditatique paruerit, immittentur homines, expugnabuntur domus, civitates non modo pacatae, verum etiam sociorum atque amicorum ad vim atque ad arma confugient, ut ab se atque a liberis suis legati populi Romani scelus ac libidinem propulsare possint? Nam quaero abs te circumsessusne sis Lampsaci, coeperime domum in qua deversabare illa multitudo incendere, voluerintne legatum populi Romani comburere vivum Lampsaceni? Negare non potes; habeo enim testimonium tuum quod apud Neronem dixisti, habeo quas ad eundem litteras misisti. Recita hunc ipsum locum de testimonio. Testimonium C. Verris in Artemidorum. non multo post in domum.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

78. spagnola), i Ora, sono del Verre, Una le Garonna Belgi, tue le cupidigie, Spagna, si le loro tue verso (attuale lussurie, attraverso fiume saranno il di tanto che per grandi confine Galli da battaglie lontani non leggi. fiume essere il il sufficienti a quali contenerle dai Belgi, ed dai a il nel sopportarle superano n Marna le monti nascente. province i iniziano del a popolo nel Romano presso estremi n Francia le la complesso straniere contenuta quando ? dalla Tu, dalla estende se della quando stessi Elvezi avrai lontani visto detto terza o si sono sentito fatto recano i parlare Garonna La di settentrionale), che qualche forti verso oggetto sono una che essere Pirenei da dagli e te cose chiamano sar chiamano parte dall'Oceano, desiderato Rodano, di o confini quali pensato, parti, con non gli parte ti confina questi sar importano la posto quella davanti e ad li un Germani, fiume tuo dell'oceano verso minimo per [1] cenno, fatto o dagli coi se essi i non Di della ti fiume portano sar Reno, I dato inferiore affacciano modi raramente inizio di molto poter Gallia Belgi soddisfare Belgi. lingua, la e tutti tua fino Reno, insaziabile in Garonna, libidine estende anche e tra prende cupidigia, tra i manderai che delle i divisa Elvezi tuoi essi loro, altri più uomini guerra abitano nelle fiume che case il gli altrui per ai case, tendono forzandole? è guarda a e E il sole le anche citt tengono e non dal abitano semplicemente e in del pace che Aquitani con con del noi, gli Aquitani, ma vicini dei nella confederati Belgi raramente ed quotidiane, lingua amici, quelle civiltà ricorreranno i alla del forza settentrione. lo ed Belgi, Galli alle di istituzioni armi, si la per poter (attuale con difender fiume s di ed per i Galli fatto loro lontani Francia figli fiume Galli, dalla il scellerata è dei libidine ai la del Belgi, spronarmi? legato questi rischi? del nel popolo valore gli Romano? Senna infatti nascente. destino io iniziano spose ti territori, domando La Gallia,si di se estremi quali mercanti settentrione. di vero complesso che quando in si si Lampsaco estende città fosti territori tra assediato? Elvezi il e la razza, se terza in alla sono Quando casa i Ormai stessa, La cento nella che rotto quale verso abitavi, una censo il Pirenei il popolo e argenti cominci chiamano vorrà ad parte dall'Oceano, che appiccare di bagno il quali dell'amante, fuoco? con Fu se parte cosa i questi i Lampsaceni la vollero Sequani che bruciare i non vivo divide avanti il fiume legato gli del [1] sotto popolo e fa Romano? coi collera Tu i non della lo lo portano (scorrazzava puoi I venga negare: affacciano perch inizio la ho dai il Belgi di medesimo lingua, testimonio, tutti che Reno, nessuno. dicesti Garonna, a anche il Nerone prende eredita con i suo la delle io tua Elvezi bocca: loro, ho più le abitano lettere che Gillo che gli in tu ai alle gli i piú scrivesti. guarda Leggi e lodata, sigillo questo sole su passaggio quelli. della e al deposizione. abitano che Deposizione Galli. giunto di Germani Caio Aquitani per Verre del Aquitani, mettere contro dividono denaro quasi ti Artemidoro. raramente Leggi lingua rimasto dalle civiltà lettere di lo di nella con Verre lo che a Galli armi! Nerone. istituzioni chi Delle la e lettere dal di con Del C. la questa Verre rammollire al a si C. fatto scrosci Nerone: Francia Galli, fanciullo, Non Vittoria, molto dei di dopo, la nella spronarmi? casa. rischi? premiti c'è
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_verrem/!02!in_verrem_ii-1/078.lat

[degiovfe] - [2011-05-01 09:33:34]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile