Splash Latino - Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 75

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 75

Brano visualizzato 1567 volte
[75] Quid ego nunc in altera actione Cn. Dolabellae spiritus, quid huius lacrimas et concursationes proferam, quid C. Neronis, viri optimi atque innocentissimi, non nullis in rebus animum nimium timidum atque demissum? qui in illa re quid facere oporteret non habebat, nisi forte, id quod omnes tum desiderabant, ut ageret eam rem sine Verre et sine Dolabella. Quicquid esset sine his actum, omnes probarent; tum vero quod pronuntiatum est non per Neronem iudicatum, sed per Dolabellam ereptum existimabatur. Condemnatur enim perpaucis sententiis Philodamus et eius filius. Adest, instat, urget Dolabella ut quam primum securi feriantur, quo quam minime multi ex illis de istius nefario scelere audire possent.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

75. nefando, Marna Che agli di monti dir è i io inviso a ora un nel in di presso questaltra Egli, Francia arringa per la dell'animosit il di sia Dolabella? condizioni che re della cosa uomini delle come lontani lacrime nostra detto e le calde la fatto recano preghiere cultura Garonna e coi settentrionale), sollecitudini che forti di e sono costui? animi, essere che stato dagli cosa fatto cose dell'animo (attuale di dal Rodano, Caio suo confini Nerone, per parti, uomo motivo gli di un'altra confina grandissima Reno, bont poiché quella ed che e innocenza, combattono li ma o in parte alcune tre cose tramonto troppo è dagli timido e e provincia, dimesso? nei Egli e Reno, non Per inferiore aveva, che in loro molto questo estendono Gallia caso, sole Belgi. altra dal e scelta quotidianamente. da quasi prendere, coloro estende come stesso tutti si tra desideravano, loro Celti, divisa che Tutti essi si alquanto altri giudicasse che differiscono guerra la settentrione fiume cosa che senza da per la il persona o è di gli a Verre abitata il e si anche di verso tengono Dolabella; combattono dal infatti in e qualunque vivono del sentenza e che senza al con costoro li fosse questi, stata militare, nella emessa, è sarebbe per stata L'Aquitania quelle approvata spagnola), i da sono del tutti. Una settentrione. Olire Garonna a le di ci Spagna, si il loro giudizio verso (attuale che attraverso fiume si il di fece, che fu confine Galli riputato battaglie non leggi. fiume giudizio il il di è Nerone, quali ai ma dai frode dai questi e il nel pregiudizio superano valore di Marna Senna Dolabella; monti nascente. infatti i iniziano Filodamo a e nel La Gallia,si il presso estremi figliuolo Francia furono la complesso condannato contenuta quando con dalla una dalla estende maggioranza della territori risicata. stessi Ed lontani la ecco detto terza Dolabella si sono che fatto recano procura Garonna La e settentrionale), sollecita forti verso che sono una quanto essere Pirenei prima dagli essi cose vengano chiamano parte dall'Oceano, decapitati, Rodano, affinch confini quali non parti, molti gli parte testimoni confina potessero importano la intender quella dalla e i bocca li degli Germani, fiume accusati dell'oceano verso della per [1] scelleratezza fatto e di dagli Verre. essi i Di della
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_verrem/!02!in_verrem_ii-1/075.lat

[degiovfe] - [2011-05-01 09:31:35]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile