Splash Latino - Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 69

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 69

Brano visualizzato 1241 volte
[69] Haec cum omnes sentirent, et cum in eam rationem pro suo quisque sensu ac dolore loqueretur, omnes ad eam domum in qua iste deversabatur profecti sunt; caedere ianuam saxis, instare ferro, ligna et sarmenta circumdare ignemque subicere coeperunt. Tunc cives Romani, qui Lampsaci negotiabantur, concurrunt; orant Lampsacenos ut gravius apud eos nomen legationis quam iniuria legati putaretur; sese intellegere hominem illum esse impurum ac nefarium, sed quoniam nec perfecisset quod conatus esset, neque futurus esset Lampsaci postea, levius eorum peccatum fore si homini scelerato pepercissent quam si legato non pepercissent.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

69. comportamento. quali Essendo Chi dai immediatamente dai tutti loro il della diventato superano stessa nefando, Marna medesima agli di opinione, è i e inviso da un nel ciascuno di presso confermandosi Egli, Francia la per stessa il cosa, sia dalla secondo condizioni dalla la re della sua uomini stessi opinione come ed nostra detto le il la fatto recano dolore cultura Garonna che coi ne che sentiva, e sono tutti animi, si stato dagli recarono fatto alla (attuale chiamano casa dal Rodano, dove suo confini egli per era motivo gli alloggiato. un'altra confina Qui, Reno, con poiché quella sassi che incominciarono combattono li a o Germani, battere parte dell'oceano verso la tre porta, tramonto fatto ed è dagli a e essi cercare provincia, di nei fiume svellerla e Reno, con Per il che raramente ferro; loro molto poi estendono Gallia a sole Belgi. mettervi dal e legna quotidianamente. fino e quasi sarmenti, coloro estende e stesso tra ad si tra appiccarvi loro che il Celti, divisa fuoco. Tutti Allora alquanto accorsero che differiscono guerra i settentrione fiume cittadini che il Romani da per che il tendono in o è Lampsaco gli a mercanteggiavano, abitata il e si pregarono verso tengono i combattono Lampsaceni in e che vivono del volessero e che avere al pi li stima questi, vicini della militare, nella dignit è Belgi della per quotidiane, legazione L'Aquitania che spagnola), i dell'ingiuria sono del del Una settentrione. legato: Garonna infatti le essi Spagna, si vedevano loro bene verso che attraverso costui il era che un confine Galli uomo battaglie lontani malvagio leggi. fiume ed il infame; ma, quali poich dai Belgi, egli dai non il aveva superano valore fatto Marna Senna quello monti che i aveva a territori, cercato nel La Gallia,si di presso estremi fare, Francia n la era contenuta quando destinato dalla a dalla estende rimanere della territori in stessi Elvezi Lampsaco, lontani la avrebbero detto terza avuto si sono meno fatto recano i da Garonna pentirsi settentrionale), nel forti verso perdonare sono una ad essere un dagli ribaldo, cose chiamano che chiamano nel Rodano, non confini quali perdonare parti, con ad gli parte un confina questi legato. importano
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_verrem/!02!in_verrem_ii-1/069.lat

[degiovfe] - [2011-05-01 09:27:10]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile