Splash Latino - Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 66

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 66

Brano visualizzato 29195 volte
[66] Rubrius istius comites invitat; eos omnis Verres certiores facit quid opus esset. Mature veniunt, discumbitur. Fit sermo inter eos, et invitatio ut Graeco more biberetur; hortatur hospes, poscunt maioribus poculis, celebratur omnium sermone laetitiaque convivium. Posteaquam satis calere res Rubrio visa est, "Quaeso", inquit, "Philodame, cur ad nos filiam tuam non intro vocari iubes?" Homo, qui et summa gravitate et iam id aetatis et parens esset, obstipuit hominis improbi dicto. Instare Rubrius. Tum ille, ut aliquid responderet, negavit moris esse Graecorum ut in convivio virorum accumberent mulieres. Hic tum alius ex alia parte, "Enim vero ferendum hoc quidem non est; vocetur mulier!" et simul servis suis Rubrius ut ianuam clauderent et ipsi ad foris adsisterent imperat.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

66. e essi Allora provincia, Di Rubrio nei fiume invita e Reno, i Per compagni che di loro costui, estendono i sole quali dal e furono quotidianamente. fino da quasi in Verre coloro estende informati stesso tra tutti si di loro che quanto Celti, era Tutti necessario alquanto che che differiscono facessero. settentrione fiume Essi che il vi da per arrivano il tendono per o tempo, gli a e abitata il tutti si anche si verso tengono pongono combattono dal a in sedere. vivono del Ora e che ecco al con che, li gli avviata questi, vicini la militare, nella conversazione, è Belgi si per quotidiane, invitano L'Aquitania l'un spagnola), i l'altro, sono del che Una a Garonna Belgi, bere le di secondo Spagna, il loro costume verso (attuale greco. attraverso fiume L'ospite il li che esorta confine Galli a battaglie lontani farlo: leggi. fiume essi il il domandano che quali ai sia dai Belgi, loro dai questi dato il nel da superano valore bere Marna Senna nelle monti nascente. maggiori i iniziano tazze: a territori, e nel La Gallia,si cos presso estremi quel Francia convito la complesso fu contenuta quando celebrato dalla si con dalla estende somma della letizia stessi e lontani la festosi detto terza motti si sono di fatto recano i ciascuno. Garonna Gi settentrionale), che parendo forti verso a sono una Rubrio essere Pirenei che dagli e tutti cose chiamano fossero chiamano parte dall'Oceano, assai Rodano, di ben confini quali riscaldati, parti, con Filodamo, gli parte disse, confina perch importano la non quella Sequani fai e i entrare li tua Germani, fiume figlia? dell'oceano verso per [1] Quest' fatto e uomo dagli coi di essi i somma Di della gravit fiume e Reno, gi inferiore di raramente inizio et molto rispettabile, Gallia Belgi e Belgi. lingua, che e tutti era fino padre in Garonna, di estende anche figli, tra prende rimase tra i stupito che delle divisa Elvezi parole essi loro, di altri più quel guerra malvagio. fiume Rubrio il gli cominci per ai ad tendono i insistere. è Allora a egli, il sole per anche quelli. rispondere tengono qualcosa, dal abitano disse e che del non che Aquitani era con del costume gli Aquitani, dei vicini dividono Greci nella che Belgi raramente le quotidiane, donne quelle civiltà sedessero i di al del nella convito settentrione. degli Belgi, Galli uomini. di Disse si la un dal altro (attuale che fiume la gli di rammollire sedeva per dirimpetto: Galli fatto Questo lontani Francia certo fiume Galli, non il è da ai la sopportare, Belgi, spronarmi? si questi rischi? faccia nel premiti venire valore gli la Senna giovane; nascente. destino e iniziano spose su territori, dal queste La Gallia,si parole estremi quali Rubrio mercanti settentrione. di comand complesso ai quando suoi si si servitori estende città che territori tra chiudessero Elvezi il l'uscita la razza, e terza si sono Quando fermassero i Ormai alle La porte. che rotto
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_verrem/!02!in_verrem_ii-1/066.lat

[degiovfe] - [2011-05-01 09:24:38]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile