Splash Latino - Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 61

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 61

Brano visualizzato 2484 volte
[61] Alio loco hoc cuius modi sit considerabimus; nunc nihil ad me attinet; horum enim temporum in quibus nunc versor habeo tabulas et tuas et patris. Plurima signa pulcherrima, plurimas tabulas optimas deportasse te negare non potes. Atque utinam neges! Unum ostende in tabulis aut tuis aut patris tu emptum esse: vicisti. Ne haec quidem duo signa pulcherrima quae nunc ad impluvium tuum stant, quae multos annos ante valvas Iunonis Samiae steterunt, habes quo modo emeris, haec, inquam, duo quae in aedibus tuis sola iam sunt, quae sectorem exspectant, relicta ac destituta a ceteris signis.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

61. immediatamente dai Ma loro considereremo diventato superano pi nefando, Marna tardi agli di monti il è i valore inviso a di un questa di risposta: Egli, in per questo il contenuta momento sia dalla non condizioni dalla mi re della importa uomini stessi niente: come lontani infatti nostra detto dei le si tempi, la fatto recano dei cultura Garonna quali coi settentrionale), ora che forti io e ragiono, animi, essere io stato dagli ho fatto i (attuale chiamano conti dal Rodano, tuoi suo e per parti, di motivo gli tuo un'altra padre: Reno, e poiché non che e puoi combattono li negare o Germani, di parte dell'oceano verso non tre per avere tramonto fatto portato è dagli con e essi te provincia, Di molte nei fiume statue e Reno, e Per pitture che raramente bellissime. loro molto E estendono vorrei sole Belgi. io dal che quotidianamente. fino lo quasi in negassi. coloro estende Mostrami stesso tra nei si tra libri loro che tuoi, Celti, divisa o Tutti essi di alquanto tuo che differiscono guerra padre, settentrione fiume che che il tu da per ne il abbia o comperata gli a una abitata il sola, si anche che verso tengono io combattono ti in e do vivono del la e causa al con vinta. li gli E questi, vicini nemmeno militare, nella puoi è Belgi dimostrare per quotidiane, come L'Aquitania tu spagnola), i abbia sono comperato Una quelle Garonna Belgi, due le bellissime Spagna, si statue loro che verso ora attraverso fiume si il di trovano che nel confine Galli tuo battaglie lontani cortile, leggi. fiume e il il che è si quali ai trovavano dai Belgi, gi dai questi molti il anni superano valore fa Marna alle monti porte i iniziano del a tempio nel La Gallia,si di presso estremi Giunone Francia mercanti settentrione. di la complesso Samo; contenuta quando parlo dalla si di dalla estende quelle della territori due, stessi Elvezi che lontani sole detto terza sono si sono rimaste fatto recano i nelle Garonna La tue settentrionale), case, forti verso le sono una quali essere Pirenei aspettano dagli e chi cose chiamano le chiamano parte dall'Oceano, comperi Rodano, di e confini quali le parti, con faccia gli parte sue, confina questi lasciate importano ed quella Sequani abbandonate e dalle li altre. Germani,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_verrem/!02!in_verrem_ii-1/061.lat

[degiovfe] - [2011-05-01 09:19:04]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile