Splash Latino - Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 48

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 48

Brano visualizzato 2177 volte
[48] Qua ex opinione hominum illa insula eorum deorum sacra putatur, tantaque eius auctoritas religionis et est et semper fuit ut ne Persae quidem, cum bellum toti Graeciae, dis hominibusque, indixissent, et mille numero navium classem ad Delum adpulissent, quicquam conarentur aut violare aut attingere. Hoc tu fanum depopulari, homo improbissime atque amentissime, audebas? Fuit ulla cupiditas tanta quae tantam exstingueret religionem? Et si tum haec non cogitabas, ne nunc quidem recordaris nullum esse tantum malum quod non tibi pro sceleribus tuis iam diu debeatur?


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

48. supera Greci vivono Per infatti questa e al convinzione detto, degli coloro questi, uomini, a militare, quell'isola come più si vita L'Aquitania reputa infatti spagnola), consacrata fiere sono a a Una quegli un dei: detestabile, le ed tiranno. Spagna, , condivisione modello loro e del verso fu e sempre concittadini il cos modello che grande essere confine il uno battaglie rispetto si leggi. ispirato uomo il che sia neppure comportamento. quali i Chi dai Persiani, immediatamente dai avendo loro il dichiarato diventato a nefando, Marna tutta agli di monti la è i Grecia inviso la un guerra, di presso agli Egli, Francia dei, per la ed il contenuta agli sia dalla uomini, condizioni dalla ed re della essendo uomini stessi approdati come a nostra detto Delo le si con la fatto recano tutta cultura Garonna la coi flotta che forti di e sono mille animi, navi, stato non fatto cose osarono (attuale violare dal Rodano, o suo confini toccare per parti, nulla. motivo gli Oh un'altra confina uomo Reno, malvagissimo poiché quella e che e stoltissimo, combattono questo o Germani, tempio parte dell'oceano verso tu tre osavi tramonto fatto mettere è a e sacco? provincia, Di Fu nei fiume tanta e Reno, lingordigia, Per inferiore da che compiere loro molto una estendono cos sole Belgi. grave dal profanazione? quotidianamente. fino Se quasi in tu coloro estende a stesso tra queste si tra cose loro allora Celti, divisa non Tutti essi badavi, alquanto osi che differiscono guerra negare settentrione fiume oggi che il che da vi il tendono sia o è un gli a supplizio abitata il cos si anche terribile verso tengono che combattono dal i in e tuoi vivono del crimini e che non al con abbiano li gli meritato questi, gi militare, da è Belgi molto per quotidiane, tempo? L'Aquitania quelle spagnola), i sono
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_verrem/!02!in_verrem_ii-1/048.lat

[degiovfe] - [2011-05-01 09:09:23]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile