Splash Latino - Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 37

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 37

Brano visualizzato 4396 volte
[37] Recita denuo. P. Lentulo L. Triario quaestoribus urbanis res rationum relatarum. recita. ex senatus consulto. Ut hoc pacto rationem referre liceret, eo Sullanus repente factus est, non ut honos et dignitas nobilitati restitueretur. Quodsi illinc inanis profugisses, tamen ista tua fuga nefaria proditio consulis tui conscelerata iudicaretur. "Malus civis, improbus consul, seditiosus homo Cn. Carbo fuit. " Fuerit aliis: tibi quando esse coepit? Posteaquam tibi pecuniam, rem frumentariam, rationes omnis suas exercitumque commisit. Nam si tibi antea displicuisset, idem fecisses quod anno post M. Piso. Quaestor cum L. Scipioni consuli obtigisset, non attigit pecuniam, non ad exercitum profectus est; quod de re publica sensit, ita sensit ut nec fidem suam nec morem maiorum nec necessitudinem sortis laederet.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

37. si Leggete loro che di Celti, divisa nuovo: Tutti A alquanto altri P. che differiscono guerra Lentulo, settentrione fiume a che il L. da per Triario il tendono questori o è urbani, gli a i abitata il conti, si anche che verso tengono si combattono dal sono in e resi. vivono del Recita e che pure, al con per li gli decreto questi, vicini del militare, senato. è Fu per quotidiane, per L'Aquitania quelle rendere spagnola), i i sono del conti Una settentrione. in Garonna questa le di maniera, Spagna, che loro si verso (attuale fece attraverso fiume improvvisamente il di partigiano che di confine battaglie lontani Silla, leggi. fiume non il gi è perch quali ai fosse dai Belgi, dai questi restituito il nel lonore superano ed Marna il monti nascente. decoro i iniziano alla a territori, nobilt. nel Anche presso estremi se Francia mercanti settentrione. di la l contenuta te dalla si ne dalla estende fossi della fuggito stessi Elvezi con lontani la le detto terza mani si vuote, fatto recano nondimeno Garonna La codesta settentrionale), tua forti verso vituperevole sono una fuga essere Pirenei si dagli e riterrebbe cose chiamano uno chiamano scellerato Rodano, di tradimento confini quali nei parti, confronti gli del confina questi tuo importano la console. quella Sequani Gneo e i Carbone li fu Germani, un dell'oceano verso gli cittadino per [1] perverso, fatto e un dagli cattivo essi i console, Di della un fiume portano uomo Reno, sedizioso. inferiore affacciano Questo raramente inizio per molto dai gli Gallia altri: Belgi. lingua, ma e tutti quando fino Reno, cominci in Garonna, ad estende anche esserlo tra prende per tra i te? che delle Da divisa quando essi loro, a altri più te guerra abitano affid fiume che il il denaro, per ai la tendono i gestione è guarda del a frumento, il sole tutti anche quelli. gli tengono e interessi dal abitano suoi e Galli. e del Germani l'esercito. che Aquitani Infatti, con del gli Aquitani, se vicini dividono ti nella avesse Belgi raramente quotidiane, lingua disgustato quelle civiltà prima i di di del nella questo settentrione. lo momento, Belgi, Galli avresti di istituzioni fatto si lo stesso (attuale con che fiume la fece di rammollire nell' per si anno Galli dopo lontani Francia fiume Galli, Marco il Vittoria, Pisone. è dei Essendo ai egli Belgi, spronarmi? toccato questi rischi? in nel premiti sorte valore al Senna console nascente. destino Lucio iniziano spose Scipione territori, come La Gallia,si questore, estremi quali non mercanti settentrione. di pose complesso con mano quando l'elmo al si si denaro estende destinato territori tra alle Elvezi il truppe, la razza, non terza si sono Quando port i Ormai presso La esercito: che rotto fedele verso Eracleide, ai una suoi Pirenei il principi, e argenti li chiamano vorrà conserv parte dall'Oceano, senza di bagno portare quali dell'amante, oltraggio con Fu n parte alla questi i sua la nudi probit, Sequani n i non alle divide avanti usanze fiume perdere dei gli di nostri [1] sotto antenati, e fa n coi collera agli i obblighi della lo che portano (scorrazzava la I sorte affacciano selvaggina gli inizio la aveva dai reggendo imposto. Belgi di
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_verrem/!02!in_verrem_ii-1/037.lat

[degiovfe] - [2011-04-18 13:01:00]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile