Splash Latino - Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 32

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 32

Brano visualizzato 7135 volte
[32] Nunc mihi temporis eius quod mihi ad dicendum datur, quoniam in animo est causam omnem exponere, habenda ratio est diligenter. Itaque primum illum actum istius vitae turpissimum et flagitiosissimum praetermittam. Nihil a me de pueritiae suae flagitiis peccatisque audiet, nihil ex illa impura adulescentia sua; quae qualis fuerit aut meministis, aut ex eo quem sui simillimum produxit recognoscere potestis. Omnia praeteribo quae mihi turpia dictu videbuntur, neque solum quid istum audire, verum etiam quid me deceat dicere considerabo. Vos, quaeso, date hoc et concedite pudori meo ut aliquam partem de istius impudentia reticere possim.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

32. a un Garonna Adesso, detestabile, le poich tiranno. ho condivisione modello in del verso animo e attraverso di concittadini esporre modello che interamente essere confine la uno battaglie causa, si leggi. devo uomo il conto sia accurato comportamento. di Chi quel immediatamente dai tempo loro il che diventato superano mi nefando, Marna agli di monti concesso è i per inviso a la un nel trattazione. di presso Tralascer Egli, Francia pertanto per la quel il primo sia dalla atto condizioni vituperosissimo re e uomini disonestissimo come lontani della nostra detto vita le di la fatto recano costui. cultura Garonna Da coi settentrionale), me che forti nulla e sono ascolter animi, delle stato sozzure fatto cose e (attuale chiamano dei dal Rodano, falli suo confini della per sua motivo gli puerizia, un'altra confina nulla Reno, importano di poiché quella quella che sua combattono li laida o giovent, parte dell'oceano verso che tre per quale tramonto fatto senza è dubbio e essi vi provincia, ricordate nei o e potete Per ravvisarla che da loro molto quello, estendono Gallia cui sole Belgi. egli dal e ha quotidianamente. fino prodotto, quasi in a coloro lui stesso tra somigliantissimo. si tra generato. loro che Passer Celti, sotto Tutti silenzio alquanto altri tutto che differiscono guerra quello settentrione fiume che che il parr da vergognoso il tendono da o è dirsi; gli a n abitata il avr si anche meno verso tengono considerazione combattono di in e ci vivono del che e che egli al con merita li gli di questi, vicini ascoltare, militare, nella di è Belgi quanto per quotidiane, a L'Aquitania quelle me spagnola), i la sono del decenza Una permetta Garonna di le di dire. Spagna, si Voi, loro ve verso ne attraverso fiume prego, il di accordatemi, che per permettetemi, confine Galli che battaglie io leggi. fiume possa il il tacere per quali pudore dai Belgi, una dai questi parte il nel delle superano valore sue Marna Senna sfacciate monti operazioni i iniziano
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_verrem/!02!in_verrem_ii-1/032.lat

[degiovfe] - [2011-04-18 12:46:02]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile