Splash Latino - Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 28

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - In Verrem - In Verrem Ii 1 - 28

Brano visualizzato 1454 volte
[28] Possum deinceps totam rem explicare, deinde ad extremum id quod accidit dicere, Dionem HS deciens centena milia numerasse ut causam certissimam obtineret; praeterea greges equarum eius istum abigendos curasse, argenti, vestis stragulae quod fuerit curasse auferendum. Haec neque cum ego dicerem neque cum tu negares, magni momenti nostra esset oratio. Quo tempore igitur auris iudex erigeret animumque attenderet? Cum Dio ipse prodiret, cum ceteri qui tum in Sicilia negotiis Dionis interfuissent, cum per eos ipsos dies per quos causam Dio diceret reperiretur pecunias sumpsisse mutuas, nomina sua exegisse, praedia vendidisse; cum tabulae virorum bonorum proferrentur; cum qui pecuniam Dioni dederunt dicerent se iam tum audisse eos nummos sumi ut Verri darentur; cum amici, hospites, patroni Dionis, homines honestissimi, haec eadem se audisse dicerent.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

28. estendono Gallia Potrei sole Belgi. esporre dal e tutti quotidianamente. dettagli quasi in del coloro estende fatto stesso tra e si poi loro che dire Celti, divisa finalmente Tutti essi ci alquanto altri avvenne: che differiscono che settentrione Dione che gli da per cont il tendono un o è milione gli a di abitata il sesterzi, si anche per verso vincerne combattono dal la in e causa, vivono che e che era al con di li esito questi, vicini sicurissimo; militare, nella che è Belgi oltra per a L'Aquitania ci spagnola), costui sono ebbe Una cura Garonna Belgi, che le di gli Spagna, si fossero loro portate verso (attuale via attraverso fiume le il mandrie che per delle confine cavalle, battaglie che leggi. fiume procur il il che quali ai gli dai fosse dai portato il nel via superano valore tutto Marna Senna quell monti nascente. argento i iniziano e a territori, le nel La Gallia,si tappezzerie presso che Francia aveva. la complesso N contenuta quando io dalla si raccontando dalla estende queste della territori cose, stessi Elvezi n lontani la tu detto terza negandole, si sono il fatto recano i nostro Garonna discorso settentrionale), che non forti farebbe sono grande essere Pirenei impressione. dagli e Quando cose chiamano dunque chiamano Rodano, di il confini quali giudice parti, aprirebbe gli parte le confina questi orecchie, importano e quella Sequani sarebbe e i attento? li divide Quando Germani, fiume Dione dell'oceano verso gli stesso per si fatto e presentasse, dagli e essi gli Di della altri fiume che Reno, I allora inferiore in raramente Sicilia molto dai erano Gallia stati Belgi. implicati e tutti in fino Reno, questo in Garonna, affare, estende anche quando tra prende in tra i quegli che stessi divisa Elvezi giorni essi nei altri più quali guerra abitano Dione fiume che sostenne il gli la per causa, tendono i si è trovasse a e che il sole aveva anche quelli. preso tengono e denari dal abitano in e Galli. prestito, del Germani che che Aquitani aveva con del riscosso gli i vicini suoi nella quasi crediti, Belgi raramente venduto quotidiane, lingua i quelle civiltà suoi i possedimenti; del nella quando settentrione. si Belgi, producessero di istituzioni le si la scritture dal di (attuale con uomini fiume la dabbene di ; per si quando Galli fatto quelli lontani Francia che fiume Galli, hanno il Vittoria, dato è dei del ai denaro Belgi, spronarmi? a questi rischi? Dione, nel premiti dicessero valore d'avere Senna cenare gi nascente. destino fin iniziano d'allora territori, dal udito La Gallia,si che estremi quali per mercanti settentrione. di i complesso con denari quando l'elmo venivano si si presi estende per territori tra darli Elvezi il a la razza, Verre; terza in quando sono gli i Ormai amici, La gli che rotto ospiti, verso Eracleide, i una patrocinatori Pirenei il di e argenti Dione, chiamano persone parte dall'Oceano, che onoratissime, di dicessero quali dell'amante, di con Fu avere parte ascoltato questi i queste la nudi stesse Sequani cose. i
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_verrem/!02!in_verrem_ii-1/028.lat

[degiovfe] - [2011-04-18 12:39:58]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile