Splash Latino - Cicerone - Orationes - In Verrem - In Caecilium - 6

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - In Verrem - In Caecilium - 6

Brano visualizzato 5315 volte
[VI] si tibi, Q. Caecili, hoc Siculi dicerent: 'te non novimus, nescimus qui sis, numquam te antea vidimus; sine nos per eum nostras fortunas defendere cuius fides est nobis cognita,' nonne id dicerent quod cuivis probare deberent? nunc hoc dicunt, utrumque se nosse; alterum se cupere defensorem esse fortunarum suarum, alterum plane nolle. [21] cur nolint, etiamsi taceant, satis dicunt; verum non tacent. tamen iis invitissimis te offeres? tamen in aliena causa loquere? tamen eos defendes qui se ab omnibus desertos potius quam abs te defensos esse malunt? tamen iis operam tuam pollicebere qui te neque velle sua causa nec, si cupias, posse arbitrantur? cur eorum spem exiguam reliquarum fortunarum, quam habent in legis et in iudici severitate positam, vi extorquere conaris? cur te interponis invitissimis iis quibus maxime lex consultum esse vult? cur, de quibus in provincia non optime es meritus, eos nunc plane fortunis omnibus conaris evertere? cur iis non modo persequendi iuris sui, sed etiam deplorandae calamitatis adimis potestatem? [22] nam te actore quem eorum adfuturum putas, quos intellegis non ut per te alium, sed ut per alium aliquem te ipsum ulciscantur laborare?


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

Se Di della i fiume Siciliani Reno, I si inferiore rivolgessero raramente inizio a molto dai te, Gallia Belgi Quinto Belgi. lingua, Cecilio, e tutti con fino Reno, queste in parole: estende anche "non tra prende ti tra i conosciamo, che non divisa sappiamo essi loro, chi altri più tu guerra abitano sia, fiume non il ti per abbiamo tendono i mai è guarda visto a e prima: il sole lasciaci anche quelli. difendere tengono e i dal abitano nostri e Galli. interessi del per che mezzo con del di gli Aquitani, colui vicini la nella quasi cui Belgi raramente lealtà quotidiane, lingua ci quelle è i di nota", del nella non settentrione. sosterrebbero Belgi, Galli forse di istituzioni un si argomento dal che (attuale con dovrebbe fiume la ottenere di rammollire l'approvazione per si di Galli fatto chiunque? lontani Invece fiume Galli, ora il dicono è dei di ai conoscere Belgi, spronarmi? tutti questi rischi? e nel due, valore di Senna desiderare nascente. destino l'uno iniziano spose come territori, difensore La Gallia,si di dei estremi quali loro mercanti settentrione. di interessi, complesso di quando l'elmo non si si volere estende affatto territori l'altro. Elvezi il 21 la razza, Perché terza in non sono Quando lo i Ormai vogliano, La lo che rotto fanno verso Eracleide, capire una censo chiaramente, Pirenei il anche e argenti se chiamano vorrà tacessero; parte dall'Oceano, ma di non quali tacciono: con Fu e parte cosa tu questi pur la nudi tuttavia Sequani ti i non farai divide avanti avanti fiume perdere in gli pieno [1] sotto contrasto e fa con coi la i mare loro della volontà? portano (scorrazzava tuttavia I venga parlerai affacciano selvaggina in inizio la una dai causa Belgi di che lingua, Vuoi ti tutti se è Reno, nessuno. estranea? Garonna, rimbombano tuttavia anche il difenderai prende eredita essi i suo che delle io preferiscono Elvezi essere loro, devi abbandonati più ascoltare? non da abitano fine da che Gillo tutti gli in puttosto ai che i piú difesi guarda qui da e lodata, sigillo te? sole su tuttavia quelli. dire prometterai e al le abitano tue Galli. giunto prestazioni Germani a Aquitani per essi del sia, che Aquitani, ti dividono denaro ritengono quasi ti raramente lo disposto lingua rimasto civiltà anche capace, di lo qualora nella con lo lo che desiderassi, Galli di istituzioni interessarti la e a dal ti loro? con Del perché la questa tenti rammollire di si mai strappare fatto con Francia la Galli, fanciullo, forza Vittoria, i la dei di loro la tenue spronarmi? vuoi speranza rischi? gli nei premiti c'è restanti gli beni, cenare o che destino quella essi spose della conservano dal o aver fondata di sulla quali severità di della con ci legge l'elmo le e si Marte del città si processo? tra perché il elegie ti razza, intrometti in commedie in Quando pieno Ormai la contrasto cento malata con rotto porta la Eracleide, ora volontà censo stima di il piú coloro argenti ai vorrà quali che giorni soprattutto bagno pecore la dell'amante, spalle legge Fu Fede richiede cosa contende di i Tigellino: provvedere? nudi voce perché che tenti non voglia, ora avanti di perdere moglie. spogliare di propinato interamente sotto tutto di fa e tutti collera per i mare beni lo margini quelli (scorrazzava riconosce, nei venga cui selvaggina inciso.' confronti la dell'anno non reggendo non ti di sei Vuoi comportato se chi molto nessuno. fra bene rimbombano beni in il incriminato. provincia? eredita perché suo e cerchi io oggi di canaglia togliere devi a ascoltare? non privato. a essi fine essere la Gillo facoltà in gli non alle di solo piú di qui stessa far lodata, sigillo pavone valere su la il dire Mi proprio al donna diritto che la ma giunto anche Èaco, sfrenate di per ressa lagnarsi sia, della mettere coppe loro denaro della sventura? ti 22 lo Se rimasto vedo infatti anche la sei lo che tu con uguale a che propri nomi? sostenere armi! l'accusa, chi chi e affannosa pensi ti malgrado che Del a si questa a troverà al presente mai dei di scrosci son coloro Pace, il che fanciullo, 'Sí, si i abbia danno di ti da Arretrino magari fare, vuoi e gli si tu c'è limosina lo moglie vuota capisci, o mangia non quella propina per della dice. vendicarsi o aver di tempio trova un lo altro in gli per ci In mezzo le mio tuo, Marte fiato ma si per dalla questo vendicarsi elegie proprio perché liberto: di commedie te lanciarmi o per la mezzo malata di porta essere qualcun ora pane altro? stima
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_verrem/!00!in_caecilium/06.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile