Splash Latino - Cicerone - Orationes - In Catilinam - Liber I - 31

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - In Catilinam - Liber I - 31

Brano visualizzato 25634 volte
[31] Etenim iam diu, patres conscripti, in his periculis coniurationis insidiisque versamur, sed nescio quo pacto omnium scelerum ac veteris furoris et audaciae maturitas in nostri consulatus tempus erupit. Quodsi ex tanto latrocinio iste unus tolletur, videbimur fortasse ad breve quoddam tempus cura et metu esse relevati, periculum autem residebit et erit inclusum penitus in venis atque in visceribus rei publicae. Ut saepe homines aegri morbo gravi cum aestu febrique iactantur, si aquam gelidam biberunt, primo relevari videntur, deinde multo gravius vehementiusque adflictantur, sic hic morbus, qui est in re publica, relevatus istius poena vehementius reliquis vivis ingravescet.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

XIII vita L'Aquitania infatti spagnola), 31 fiere sono Da a molto un Garonna tempo, detestabile, le padri tiranno. Spagna, coscritti, condivisione modello loro siamo del verso in e attraverso balia concittadini il dei modello che pericoli essere e uno delle si leggi. insidie uomo della sia congiura, comportamento. quali ma, Chi non immediatamente dai so loro come, diventato superano il nefando, culmine agli di monti di è i ogni inviso a scelleratezza, un nel di di antiche Egli, e per folli il ribellioni sia è condizioni dalla stato re della raggiunto uomini nel come periodo nostra del le mio la consolato. cultura Se, coi di che forti questa e sono banda, animi, soltanto stato lui fatto verrà (attuale eliminato, dal Rodano, forse suo confini per per qualche motivo tempo un'altra confina crederemo Reno, importano di poiché esserci che liberati combattono li dall'angoscia o e parte dell'oceano verso dalla tre paura; tramonto fatto ma è il e pericolo provincia, Di rimarrà, nei fiume nascosto e nelle Per inferiore vene che raramente e loro nelle estendono Gallia viscere sole Belgi. dello dal Stato. quotidianamente. fino Come quasi in spesso coloro estende i stesso malati si gravi, loro che quando Celti, divisa sono Tutti essi assaliti alquanto altri dalle che differiscono guerra vampate settentrione fiume della che il febbre, da credono il tendono di o è trovar gli ristoro abitata bevendo si anche acqua verso gelida, combattono ma in finiscono vivono per e che aggravarsi, al con così li gli la questi, malattia militare, nella che è colpisce per quotidiane, lo L'Aquitania quelle Stato spagnola), sarà sono alleviata Una settentrione. con Garonna Belgi, la le condanna Spagna, si di loro Catilina, verso ma attraverso fiume si il di aggraverà che se confine sarà battaglie concessa leggi. fiume agli il il altri è la quali vita.
dai
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_catilinam/!01!liber_i/31.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile