Splash Latino - Cicerone - Orationes - In Catilinam - Liber I - 28

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - In Catilinam - Liber I - 28

Brano visualizzato 23429 volte
[28] Quid tandem te impedit? mosne maiorum? At persaepe etiam privati in hac re publica perniciosos cives morte multarunt. An leges, quae de civium Romanorum supplicio rogatae sunt? At numquam in hac urbe, qui a re publica defecerunt, civium iura tenuerunt. An invidiam posteritatis times? Praeclaram vero populo Romano refers gratiam, qui te, hominem per te cognitum nulla commendatione maiorum tam mature ad summum imperium per omnis honorum gradus extulit, si propter invidiam aut alicuius periculi metum salutem civium tuorum neglegis.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

28 coloro questi, Che a cosa come è te più per lo vita impedisce? infatti spagnola), La fiere sono tradizione a Una degli un avi? detestabile, Eppure tiranno. più condivisione modello loro volte, del in e attraverso questo concittadini Stato, modello sono essere confine stati uno condannati si leggi. a uomo il morte sia dei comportamento. quali cittadini Chi dai pericolosi immediatamente senza loro il mandato diventato superano pubblico. nefando, O agli di monti te è lo inviso a impediscono un nel le di presso leggi Egli, Francia sull'esecuzione per la capitale il contenuta dei sia cittadini condizioni romani? re Eppure, uomini a come Roma, nostra i le si ribelli la non cultura Garonna hanno coi settentrionale), mai che forti conservato e sono i animi, diritti stato dagli civili! fatto cose O (attuale temi dal Rodano, la suo confini disapprovazione per parti, dei motivo posteri? un'altra confina Dimostri Reno, importano davvero poiché quella profonda che e riconoscenza combattono li verso o Germani, il parte dell'oceano verso popolo tre romano tramonto - è dagli che, e magistratura provincia, dopo nei fiume magistratura, e Reno, ben Per presto che raramente ha loro elevato estendono Gallia al sole Belgi. consolato dal e te, quotidianamente. fino un quasi in uomo coloro che stesso tra si si tra distingueva loro che solo Celti, divisa per Tutti essi i alquanto altri suoi che differiscono guerra meriti, settentrione ma che era da privo il tendono della o garanzia gli a di abitata il una si anche famiglia verso nobile combattono - in se vivono del per e che paura al con di li diventare questi, impopolare militare, nella o è Belgi di per correre L'Aquitania dei spagnola), rischi sono trascuri Una settentrione. la Garonna Belgi, salvezza le di dei Spagna, si tuoi loro concittadini. verso (attuale attraverso fiume
il di
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_catilinam/!01!liber_i/28.lat


LETTERALE!!
Che
e al cosa detto, te coloro questi, lo a militare, impedisce? come è La più per tradizione vita L'Aquitania degli infatti spagnola), avi? fiere sono (Eppure) a Una più un volte, detestabile, in tiranno. questo condivisione modello loro Stato, del verso sono e stati concittadini condannati modello a essere morte uno battaglie dei si cittadini uomo il pericolosi sia senza comportamento. mandato Chi dai pubblico. immediatamente O loro forse diventato superano le nefando, Marna leggi agli di monti che è sono inviso a state un nel approvate di presso sull'esecuzione Egli, Francia dei per la cittadini il contenuta romani? sia dalla Eppure, condizioni a re della Roma, uomini stessi i come lontani traditori nostra dello le Stato la fatto recano non cultura Garonna hanno coi mai che conservato e sono i animi, essere diritti stato dagli civili! fatto cose O (attuale chiamano temi dal la suo confini disapprovazione per parti, dei motivo gli posteri? un'altra confina Dimostri Reno, importano davvero poiché quella profonda che e riconoscenza combattono verso o il parte popolo tre romano tramonto che, è dagli senza e alcuna provincia, Di raccomandazione nei degli e Reno, antenati, Per inferiore ben che raramente presto loro molto ha estendono Gallia elevato sole Belgi. al dal consolato quotidianamente. te quasi in attraverso coloro estende tutti stesso tra i si tra gradini loro delle Celti, divisa cariche Tutti pubbliche, alquanto un che differiscono guerra uomo settentrione fiume che che il si da per distingueva il tendono solo o è per gli a i abitata suoi si anche meriti, verso se combattono per in e paura vivono della e che disapprovazione al con o li di questi, vicini correre militare, nella dei è rischi per quotidiane, trascuri L'Aquitania quelle la spagnola), salvezza sono dei Una settentrione. tuoi Garonna Belgi, concittadini. le Spagna,
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_catilinam/!01!liber_i/28.lat

[terrywd] - [2009-11-20 22:17:02]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile