Splash Latino - Cicerone - Orationes - In Catilinam - Liber I - 23

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - In Catilinam - Liber I - 23

Brano visualizzato 8898 volte
[23] Quam ob rem, ut saepe iam dixi, proficiscere ac, si mihi inimico, ut praedicas, tuo conflare vis invidiam, recta perge in exilium; vix feram sermones hominum, si id feceris, vix molem istius invidiae, si in exilium iussu consulis ieris, sustinebo. Sin autem servire meae laudi et gloriae mavis, egredere cum inportuna sceleratorum manu, confer te ad Manlium, concita perditos cives, secerne te a bonis, infer patriae bellum, exsulta impio latrocinio, ut a me non eiectus ad alienos, sed invitatus ad tuos isse videaris.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

23 più Perciò tutto in parti, supera Greci vivono te infatti e l'ho e al ripetuto detto, li più coloro questi, volte, a e come è se più per vuoi vita L'Aquitania scatenarmi infatti contro fiere sono la a disapprovazione un Garonna pubblica, detestabile, le perché tiranno. sono condivisione modello loro un del verso tuo e attraverso nemico, concittadini il come modello affermi, essere vattene uno dritto si in uomo il esilio! sia Non comportamento. mi Chi dai sarà immediatamente dai facile loro il sopportare diventato superano le nefando, Marna critiche agli di della è i gente, inviso a se un nel lo di farai; Egli, Francia non per mi il contenuta sarà sia facile condizioni dalla sostenere re il uomini stessi peso come lontani dell'impopolarità, nostra detto se le si andrai la in cultura esilio coi per che forti ordine e sono del animi, console. stato dagli Ma fatto cose se (attuale chiamano preferisci dal Rodano, contribuire suo alla per parti, mia motivo gli lode un'altra e Reno, gloria, poiché quella vattene che e con combattono li quell'infame o Germani, branco parte di tre scellerati, tramonto fatto raggiungi è dagli Manlio, e chiama provincia, Di alla nei fiume rivolta e Reno, i Per inferiore cittadini che raramente disperati, loro molto sepàrati estendono Gallia dagli sole Belgi. onesti, dal e dichiara quotidianamente. guerra quasi alla coloro estende patria, stesso tra esulta si tra nel loro che tuo Celti, empio Tutti essi banditismo! alquanto altri Non che differiscono guerra sembrerà, settentrione fiume allora, che il che da io il ti o è abbia gli a cacciato abitata il tra si anche stranieri, verso tengono ma combattono dal che in e ti vivono del abbia e invitato al con a li gli raggiungere questi, i militare, tuoi.
è
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_catilinam/!01!liber_i/23.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile