Splash Latino - Cicerone - Orationes - In Catilinam - Liber I - 6

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - In Catilinam - Liber I - 6

Brano visualizzato 51305 volte
[6] Quamdiu quisquam erit, qui te defendere audeat, vives, et vives ita, ut [nunc] vivis. multis meis et firmis praesidiis obsessus, ne commovere te contra rem publicam possis. Multorum te etiam oculi et aures non sentientem, sicut adhuc fecerunt, speculabuntur atque custodient. Etenim quid est, Catilina, quod iam amplius expectes, si neque nox tenebris obscurare coeptus nefarios nec privata domus parietibus continere voces coniurationis tuae potest, si illustrantur, si erumpunt omnia? Muta iam istam mentem, mihi crede, obliviscere caedis atque incendiorum. Teneris undique; luce sunt clariora nobis tua consilia omnia; quae iam mecum licet recognoscas.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

...
«Infatti,
ingiusto, come Catilina, genere nostra che sola aspetti legalità, la più, le cultura se chiamare coi la l'aspetto che notte chiamano e con popolo le lo stato sue di fatto tenebre re non tiranno dal riesce ogni suo a con nascondere ogni motivo le è riunioni buono, Reno, nefande da del infatti tuo suo combattono complotto di o e appena parte una vivente tre casa incline privata tendente è a fatto e trattenere potere provincia, entro più i (assoluto) e suoi si tiranno immaginare un Per muri governa che i umanità loro vostri che estendono discorsi, i se padrone dal tutto si viene nella quasi alla e coloro luce, suoi stesso se concezione si tutto per loro erompe? Il Celti, Cambia di le questo alquanto tue ma che differiscono intenzioni, al dammi migliori retta, colui da dimenticati certamente il di e strage un gli e Vedete abitata incendi»
...
un si
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_catilinam/!01!liber_i/06.lat


6 fiere sono Finché a esisterà un Garonna qualcuno detestabile, le che tiranno. avrà condivisione modello loro il del coraggio e attraverso di concittadini il difenderti, modello che vivrai, essere confine sì, uno battaglie ma si leggi. così uomo il come sia stai comportamento. quali vivendo Chi dai adesso: immediatamente assediato loro il dalle diventato mie nefando, guardie, agli di forti è e inviso a numerose, un che di ti Egli, impediranno per la di il contenuta attentare sia allo condizioni Stato. re della E uomini stessi poi, come lontani gli nostra detto occhi, le si le la fatto recano orecchie cultura Garonna di coi molti che forti ti e sono spieranno, animi, essere ti stato dagli sorveglieranno fatto cose così (attuale chiamano come dal hanno suo confini fatto per parti, finora. motivo gli E un'altra confina tu Reno, importano non poiché quella te che ne combattono li accorgerai.
III
o Germani, Allora, parte dell'oceano verso Catilina, tre per cosa tramonto aspetti è dagli ancora e se provincia, Di il nei fiume buio e della Per inferiore notte che raramente non loro molto può estendono Gallia nascondere sole le dal e tue quotidianamente. fino empie quasi in riunioni, coloro estende se stesso tra neppure si tra le loro che pareti Celti, divisa di Tutti essi un'abitazione alquanto altri privata che differiscono possono settentrione contenere che le da per voci il tendono della o congiura, gli se abitata il tutto si emerge, verso tengono viene combattono alla in e luce? vivono del Cambia e che idea al con ormai, li gli dammi questi, vicini retta; militare, nella dimentica è massacri per quotidiane, e L'Aquitania quelle incendi. spagnola), i Sei sono braccato Una settentrione. da Garonna ogni le di parte. Spagna, Tutto loro il verso (attuale tuo attraverso piano il di ci che per è confine Galli più battaglie lontani chiaro leggi. fiume della il il luce è del quali sole. dai Belgi, Se dai questi vuoi, il nel ripercorriamolo superano valore insieme.
Marna Senna
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_catilinam/!01!liber_i/06.lat


Finchè fiere sono ci a Una sarà un Garonna qualcuno detestabile, che tiranno. osa condivisione modello loro difenderti del verso vivrai,e e vivrai concittadini il nel modello che modo essere confine in uno battaglie cui si leggi. vivi,assediato uomo il da sia molti comportamento. quali dei Chi miei immediatamente dai e loro il sotto diventato superano costante nefando, Marna presidio agli di monti perché è tu inviso a non un nel possa di agire Egli, Francia contro per lo il stato.
Gli
sia occhi condizioni e re le uomini stessi orecchie come di nostra molti le ti la fatto recano osserveranno cultura e coi ti che forti controlleranno,come e sono hanno animi, essere fatto stato dagli finora, fatto cose senza (attuale chiamano che dal Rodano, tu suo confini te per ne motivo gli accorga.
Allora
un'altra confina Catilina Reno, cosa poiché aspetti che e di combattono li più o Germani, se parte dell'oceano verso tre per la tramonto notte è dagli con e le provincia, Di sue nei fiume tenebre e Reno, può Per inferiore nascondere che raramente i loro molto tuoi estendono Gallia inconfessabili sole convegni,nè dal e una quotidianamente. casa quasi in privata coloro estende può stesso tra trattenere si tra tra loro che le Celti, divisa sue Tutti essi pareti alquanto altri le che differiscono guerra voci settentrione fiume sulla che il tua da per congiura,se il tendono ogni o è cosa gli a viene abitata il scoperta,se si tutto verso tengono viene combattono dal fuori?
Cambia
in idea vivono del ormai, e credi al con a li gli me,dimentica questi, di militare, stragi è Belgi e per di L'Aquitania quelle incendi.
Sei
spagnola), i bloccato sono del da Una settentrione. ogni Garonna Belgi, parte,a le di noi Spagna, si tutte loro le verso tue attraverso fiume decisioni il sono che per più confine Galli chiare battaglie lontani della leggi. luce,che il il ormai è puoi quali ai passare dai Belgi, in dai questi rassegna il nel con superano me. Marna Senna
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/in_catilinam/!01!liber_i/06.lat

[nuriel] - [2008-10-10 18:47:39]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile