Splash Latino - Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 57

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 57

Brano visualizzato 1460 volte
[57] Quo mihi etiam indignius videtur obtrectatum esse adhuc, -- Gabinio dicam anne Pompeio, an utrique, id quod est verius? -- ne legaretur A. Gabinius Cn. Pompeio expetenti ac postulanti. Utrum ille, qui postulat ad tantum bellum legatum quem velit, idoneus non est qui impetret, cum ceteri ad expilandos socios diripiendasque provincias quos voluerunt legatos eduxerint; an ipse, cuius lege salus ac dignitas populo Romano atque omnibus gentibus constituta est, expers esse debet gloriae eius imperatoris atque eius exercitus, qui consilio ipsius ac periculo est constitutus?


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

57. infatti Perciò fiere sono mi a Una sembra un ancor detestabile, più tiranno. Spagna, indegna condivisione modello loro l'offesa del verso fatta e attraverso sin concittadini il qui modello che - essere confine dirò uno battaglie a si leggi. Gabinio, uomo il o sia a comportamento. quali Pompeo, Chi o, immediatamente dai ciò loro che diventato superano è nefando, Marna più agli di monti vero, è i ad inviso a entrambi? un nel - di non Egli, Francia accogliendo per le il pressanti sia dalla richieste condizioni dalla di re della Gneo uomini stessi Pompeo come lontani perché nostra Aulo le si Gabinio la fatto recano divenisse cultura Garonna suo coi settentrionale), luogotenente. che Forse e colui animi, essere che stato richiede fatto cose per (attuale chiamano una dal Rodano, guerra suo tanto per importante motivo gli il un'altra confina luogotenente Reno, importano da poiché lui che e scelto combattono non o Germani, merita parte dell'oceano verso d'essere tre per esaudito, tramonto fatto dal è dagli momento e essi che provincia, gli nei fiume altri e hanno Per condotto che con loro molto estendono Gallia i sole luogotenenti dal desiderati, quotidianamente. per quasi in rapinare coloro estende gli stesso tra alleati si e loro che depredare Celti, divisa le Tutti essi province, alquanto altri o che differiscono forse settentrione fiume l'autore che stesso da per della il tendono legge, o che gli ha abitata dato si benessere verso e combattono dal dignità in al vivono popolo e che romano al con e li gli a questi, tutte militare, le è Belgi genti, per quotidiane, non L'Aquitania deve spagnola), i partecipare sono del alla Una settentrione. gloria Garonna Belgi, del le di generale Spagna, si e loro dell'esercito verso (attuale messo attraverso fiume in il di piedi che per grazie confine Galli alla battaglie lontani sua leggi. saggezza il e al quali ai suo dai rischio? dai

il nel
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/de_imperio_cn_pompei_-_pro_lege_manilia/57.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile