Splash Latino - Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 55

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 55

Brano visualizzato 3392 volte
[55] Nos, quorum maiores Antiochum regem classe Persenque superarunt, omnibus navalibus pugnis Karthaginiensis, homines in maritimis rebus exercitatissimos paratissimosque, vicerunt, ei nullo in loco iam praedonibus pares esse poteramus: nos, qui antea non modo Italiam tutam habebamus, sed omnis socios in ultimis oris auctoritate nostri imperi salvos praestare poteramus, -- tum cum insula Delos, tam procul a nobis in Aegaeo mari posita, quo omnes undique cum mercibus atque oneribus commeabant, referta divitiis, parva, sine muro, nihil timebat, -- eidem non modo provinciis atque oris Italiae maritimis ac portubus nostris, sed etiam Appia iam via carebamus; et eis temporibus non pudebat magistratus populi Romani in hunc ipsum locum escendere, cum eum nobis maiores nostri exuviis nauticis et classium spoliis ornatum reliquissent.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

55. poiché quella I che e nostri combattono li antenati o Germani, superarono parte con tre per la tramonto loro è dagli flotta e essi il provincia, Di re nei fiume Antioco e Reno, e Per inferiore Perseo, che raramente vinsero loro in estendono Gallia tutte sole Belgi. le dal battaglie quotidianamente. fino navali quasi in i coloro estende Cartaginesi, stesso tra uomini si tra dotati loro che di Celti, una Tutti essi grandissima alquanto altri esperienza che differiscono guerra sul settentrione mare che il ed da per assai il tendono ben o equipaggiati, gli a e abitata il noi si anche non verso tengono eravamo combattono dal ormai in e in vivono del grado e di al resistere li in questi, alcun militare, luogo è ai per pirati. L'Aquitania quelle Un spagnola), tempo sono del noi Una settentrione. non Garonna Belgi, garantivamo le soltanto Spagna, si la loro sicurezza verso (attuale dell'Italia, attraverso fiume ma il con che per il confine Galli prestigio battaglie lontani del leggi. nostro il impero eravamo quali ai in dai grado dai questi di il nel garantire superano la Marna Senna sicurezza monti nascente. di i iniziano tutti a gli nel alleati, presso estremi fin Francia nelle la complesso più contenuta quando lontane dalla si contrade; dalla mentre della l'isola stessi Elvezi di lontani Delo, detto situata si sono così fatto recano distante Garonna La da settentrionale), che noi, forti verso nel sono una mar essere Egeo, dagli e dove cose chiamano giungevano chiamano parte dall'Oceano, mercanzie Rodano, di e confini quali carichi parti, con da gli parte ogni confina questi parte importano del quella Sequani mondo, e piena li divide di Germani, fiume ricchezze, dell'oceano verso gli piccola, per priva fatto e di dagli coi mura, essi non Di della nutriva fiume portano alcun Reno, I timore, inferiore a raramente noi molto dai invece Gallia Belgi erano Belgi. lingua, vietate e tutti non fino Reno, solo in Garonna, le estende anche nostre tra province, tra le che delle zone divisa costiere essi ed altri più i guerra abitano porti fiume che dell'Italia, il gli ma per ai ormai tendono anche è la a via il sole Appia. anche In tengono e quei dal abitano tempi e Galli. i del magistrati che Aquitani del con del popolo gli Aquitani, romano vicini dividono non nella quasi si Belgi vergognavano quotidiane, lingua di quelle civiltà salire i su del questa settentrione. lo stessa Belgi, tribuna, di istituzioni poiché si la i dal nostri (attuale con antenati fiume la ce di rammollire l'avevano per si lasciata Galli fatto adorna lontani Francia di fiume Galli, spoglie il Vittoria, navali è dei e ai la di Belgi, spronarmi? trofei questi tolti nel premiti alle valore flotte Senna cenare nemiche. nascente. destino

iniziano spose
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/de_imperio_cn_pompei_-_pro_lege_manilia/55.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile