Splash Latino - Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 54

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 54

Brano visualizzato 5132 volte
[54] Quae civitas antea umquam fuit, -- non dico Atheniensium, quae satis late quondam mare tenuisse dicitur; non Karthaginiensium, qui permultum classe ac maritimis rebus valuerunt; non Rhodiorum, quorum usque ad nostram memoriam disciplina navalis et gloria remansit, -- sed quae civitas umquam antea tam tenuis, quae tam parva insula fuit, quae non portus suos et agros et aliquam partem regionis atque orae maritimae per se ipsa defenderet? At (hercule) aliquot annos continuos ante legem Gabiniam ille populus Romanus, cuius usque ad nostram memoriam nomen invictum in navalibus pugnis permanserit, magna ac multo maxima parte non modo utilitatis, sed dignitatis atque imperi caruit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

54. comportamento. Quale Chi città immediatamente è loro il mai diventato superano esistita nefando, Marna - agli di monti non è i parlo inviso a di un nel Atene, di presso il Egli, Francia cui per la impero il contenuta marittimo sia dalla si condizioni dalla dice re della sia uomini stato come un nostra detto tempo le si abbastanza la fatto recano vasto, cultura Garonna coi settentrionale), di che forti Cartagine, e sono molto animi, potente stato dagli nella fatto cose flotta (attuale e dal nelle suo confini attività per parti, marittime, motivo un'altra confina Rodi, Reno, importano la poiché quella cui che e maestria combattono ed o il parte dell'oceano verso cui tre valore tramonto fatto in è dagli mare e essi è provincia, stato nei fiume tramandato e fino Per inferiore a che raramente noi loro molto - estendono quale sole Belgi. città dal e è quotidianamente. fino mai quasi in esistita coloro tanto stesso tra debole si tra e loro che tanto Celti, insignificante Tutti essi da alquanto non che differiscono guerra saper settentrione fiume difendere che il per da per proprio il tendono conto o i gli a suoi abitata il porti, si anche i verso tengono suoi combattono dal campi in e ed vivono del una e parte al delle li gli sue questi, vicini regioni militare, nella e è Belgi del per quotidiane, suo L'Aquitania quelle litorale? spagnola), Ma, sono del per Una settentrione. Ercole, Garonna Belgi, per le di anni Spagna, si interi, loro prima verso (attuale della attraverso fiume legge il di Gabinia, che il confine popolo battaglie lontani romano, leggi. della il il cui è invincibilità quali per dai Belgi, mare dai è il giunta superano la Marna fama monti sino i a a noi, nel La Gallia,si è presso estremi stato Francia mercanti settentrione. privato la complesso non contenuta quando solo dalla si di dalla estende una della territori grande stessi Elvezi parte, lontani la io detto terza direi si sono della fatto recano i più Garonna La grande, settentrionale), che di forti verso proventi, sono una ma essere Pirenei anche dagli della cose chiamano sua chiamano parte dall'Oceano, dignità Rodano, di e confini del parti, con suo gli parte impero. confina

importano
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/de_imperio_cn_pompei_-_pro_lege_manilia/54.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile