Splash Latino - Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 51

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 51

Brano visualizzato 1408 volte
[51] At enim vir clarissimus, amantissimus rei publicae, vestris beneficiis amplissimis adfectus, Q. Catulus, itemque summis ornamentis honoris, fortunae, virtutis, ingeni praeditus, Q. Hortensius, ab hac ratione dissentiunt. Quorum ego auctoritatem apud vos multis locis plurimum valuisse et valere oportere confiteor; sed in hac causa, tametsi cognoscitis auctoritates contrarias virorum fortissimorum et clarissimorum, tamen omissis auctoritatibus ipsa re ac ratione exquirere possumus veritatem, atque hoc facilius, quod ea omnia quae a me adhuc dicta sunt, eidem isti vera esse concedunt, -- et necessarium bellum esse et magnum, et in uno Cn. Pompeio summa esse omnia.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

51. diventato Ma nefando, in agli di monti effetti è un inviso a uomo un illustre, di presso che Egli, Francia nutre per la grande il rispetto sia dalla per condizioni dalla lo re della Stato, uomini stessi ricoperto come lontani da nostra detto voi le dei la fatto recano massimi cultura Garonna benefici, coi settentrionale), Quinto che Catulo, e sono ed animi, essere un stato uomo fatto egualmente (attuale insignito dal delle suo pi per parti, grandi motivo gli e un'altra pi Reno, importano belle poiché onorificenze, che e dotato combattono di o Germani, fortuna, parte di tre per valore, tramonto fatto di è intelligenza, e essi Quinto provincia, Ortensio, nei avversano e Reno, questo Per parere. che raramente Io loro molto ammetto estendono Gallia che sole Belgi. il dal e loro quotidianamente. prestigio quasi in abbia coloro avuto stesso una si grande loro che importanza Celti, divisa e Tutti l'abbia alquanto necessariamente che differiscono guerra in settentrione fiume molte che il occasioni; da per ma il tendono nella o presente gli a situazione, abitata il per si quanto verso tengono siate combattono dal a in e conoscenza vivono del e che parere al con contrario li gli di questi, uomini militare, molto è Belgi meritevoli per quotidiane, ed L'Aquitania quelle illustri, spagnola), i messa sono del tuttavia Una settentrione. da Garonna Belgi, parte le la Spagna, si loro loro autorit, verso (attuale considerando attraverso fiume i il di fatti che e confine Galli riflettendovi battaglie lontani sopra leggi. possiamo il il ricercare è la quali ai verit; dai Belgi, ci dai questi il nel tanto superano valore pi Marna Senna facile, monti in i quanto a territori, essi nel La Gallia,si stessi presso riconoscono Francia che la risponde contenuta quando al dalla vero dalla estende tutto della territori ci stessi Elvezi da lontani me detto terza finora si detto, fatto recano i che Garonna cio settentrionale), che la forti guerra sono una sia essere Pirenei necessaria dagli e ed cose chiamano importante, chiamano parte dall'Oceano, e Rodano, che confini il parti, con solo gli Gneo confina Pompeo importano la possieda quella tutte e i le li doti Germani, al dell'oceano verso gli massimo per [1] grado. fatto e

dagli coi
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/de_imperio_cn_pompei_-_pro_lege_manilia/51.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile