Splash Latino - Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 39

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 39

Brano visualizzato 1357 volte
[39] Hic miramur hunc hominem tantum excellere ceteris, cuius legiones sic in Asiam pervenerint, ut non modo manus tanti exercitus, sed ne vestigium quidem cuiquam pacato nocuisse dicatur? iam vero quem ad modum milites hibernent cotidie sermones ac litterae perferuntur: non modo ut sumptum faciat in militem nemini vis adfertur, sed ne cupienti quidem cuiquam permittitur. Hiemis enim, non avaritiae perfugium maiores nostri in sociorum atque amicorum tectis esse voluerunt.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

39. coloro questi, A a militare, questo come è proposito più per dobbiamo vita meravigliarci infatti spagnola), che fiere sia a Una tanto un Garonna superiore detestabile, le agli tiranno. Spagna, altri condivisione modello loro quest' del verso uomo, e attraverso le concittadini il cui modello che legioni essere confine sono uno battaglie giunte si leggi. in uomo il Asia sia senza comportamento. quali che Chi si immediatamente dai sia loro il potuto diventato dire nefando, Marna che agli di monti non è i solo inviso una un nel schiera di di Egli, armati per la cos il contenuta considerevole, sia ma condizioni dalla neppure re della il uomini stessi suo come lontani passaggio nostra abbiano le si recato la fatto recano danno cultura ai coi settentrionale), popoli che con e sono cui animi, essere manteniamo stato pacifiche fatto cose relazioni? (attuale chiamano E dal Rodano, sul suo confini modo per parti, di motivo svernare un'altra dei Reno, importano nostri poiché quella soldati che e giungono combattono li ogni o giorno parte rapporti tre orali tramonto e è lettere: e essi non provincia, Di solo nei fiume non e Reno, si Per inferiore costringe che alcuna loro molto persona estendono Gallia a sole sborsare dal denaro quotidianamente. fino per quasi i coloro estende soldati, stesso ma si tra non loro che si Celti, consente Tutti essi ci alquanto neppure che differiscono a settentrione fiume chi che il lo da per desidera. il tendono I o è nostri gli antenati abitata il hanno si stabilito verso tengono che combattono le in e case vivono del degli e che alleati al e li degli questi, vicini amici militare, nella debbano è costituire per quotidiane, un L'Aquitania rifugio spagnola), i per sono del l'inverno, Una e Garonna Belgi, non le per Spagna, l'avidit loro di verso (attuale denaro. attraverso fiume

il di
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/de_imperio_cn_pompei_-_pro_lege_manilia/39.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile