Splash Latino - Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 35

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 35

Brano visualizzato 11150 volte
[35] inde cum se in Italiam recepisset, duabus Hispanis et Gallia [transalpina] praesidiis ac navibus confirmata, missis item in oram Illyrici maris et in Achaiam omnemque Graeciam navibus, Italiae duo maria maximis classibus firmissimisque praesidiis adornavit; ipse autem ut Brundisio profectus est, undequinquagesimo die totam ad imperium populi Romani Ciliciam adiunxit; omnes, qui ubique praedones fuerunt, partim capti interfectique sunt, partim unius huius se imperio ac potestati dediderunt. Idem Cretensibus, cum ad eum usque in Pamphyliam legatos deprecatoresque misissent, spem deditionis non ademit, obsidesque imperavit. Ita tantum bellum, tam diuturunum, tam longe lateque dispersum, quo bello omnes gentes ac nationes premebantur, Cn. Pompeius extrema hieme apparavit, ineunte vere susceptit, media aestate confecit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

35. o Germani, Rientrato parte di tre tramonto fatto in è dagli Italia, e essi dopo provincia, Di aver nei fiume assicurato e Reno, la Per difesa che raramente delle loro molto due estendono Gallia Spagne sole Belgi. e dal della quotidianamente. fino Gallia quasi Transalpina coloro estende con stesso presidi si e loro con Celti, navi Tutti essi e alquanto altri dopo che differiscono guerra aver settentrione fiume inviato che ugualmente da per vascelli il tendono verso o le gli coste abitata il del si mar verso tengono Illirico, combattono nell'Acaia in ed vivono del in e che tutta al la li Grecia, questi, vicini pose militare, a è Belgi difesa per quotidiane, dei L'Aquitania quelle due spagnola), i mari sono d'Italia Una un Garonna numero le di elevato Spagna, si di loro navi verso e attraverso solidissime il di guarnigioni; che per egli confine Galli stesso, battaglie lontani quarantanove leggi. fiume giorni il il dopo è la quali partenza dai Belgi, da dai questi Brindisi, il nel sottomise superano valore tutta Marna Senna la monti nascente. Cicilia i all'autorità a territori, del nel La Gallia,si popolo presso estremi romano. Francia I la pirati, contenuta quando in dalla si qualunque dalla estende parte della si stessi Elvezi trovassero, lontani furono detto terza in si sono parte fatto recano i fatti Garonna La prigionieri settentrionale), che ed forti verso uccisi, sono una in essere Pirenei parte dagli e si cose chiamano sottomisero chiamano parte dall'Oceano, al Rodano, suo confini quali comando parti, con ed gli parte alla confina questi sua importano autorità. quella Egli e i stesso li impose Germani, fiume la dell'oceano verso gli consegna per [1] di fatto ostaggi, dagli coi senza essi i togliere Di della la fiume speranza Reno, della inferiore affacciano resa raramente ai molto dai Cretesi, Gallia Belgi avendogli Belgi. lingua, questi e tutti inviato fino Reno, fino in Garonna, in estende anche Pamfilia tra ambasciatori tra con che delle l'incarico divisa di essi loro, presentargli altri delle guerra abitano richieste fiume supplichevoli. il Così per ai una tendono tale è guerra, a e che il si anche quelli. trascinava tengono e da dal abitano tanto e tempo, del che che Aquitani si con del era gli Aquitani, estesa vicini dividono in nella quasi lungo Belgi raramente ed quotidiane, lingua in quelle civiltà largo, i di che del pesava settentrione. lo su Belgi, Galli tutte di istituzioni le si la genti ed (attuale con i fiume la popoli, di rammollire Gneo per Pompeo Galli la lontani Francia preparò fiume Galli, alla il fine è dei dell'inverno, ai la la Belgi, spronarmi? intraprese questi all'inizio nel premiti della valore gli primavera, Senna la nascente. portò iniziano spose a territori, termine La Gallia,si di nel estremi quali mezzo mercanti settentrione. di dell'estate. complesso con

quando l'elmo
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/de_imperio_cn_pompei_-_pro_lege_manilia/35.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile