Splash Latino - Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 33

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 33

Brano visualizzato 9993 volte
[33] Cnidum aut Colophonem aut Samum, nobilissimas urbis, innumerabilisque alias captas esse commemorem, cum vestros portus, atque eos portus quibus vitam ac spiritum ducitis, in praedonum fuisse potestatem sciatis? An vero ignoratis portum Caietae celeberrimum ac plenissimum navium inspectante praetore a praedonibus esse direptum? ex Miseno autem eius ipsius liberos, qui cum praedonibus antea ibi bellum gesserat, a praedonibus esse sublatos? Nam quid ego Ostiense incommodum atque illam labem atque ignominiam rei publicae querar, cum, prope inspectantibus vobis, classis ea, cui consul populi Romani praepositus esset, a praedonibus capta atque oppressa est? Pro di immortales! tantamne unius hominis incredibilis ac divina virtus tam brevi tempore lucem adferre rei publicae potuit, ut vos, qui modo anti ostium Tiberinum classem hostium videbatis, ei nunc nullam intra Oceani ostium praedonum navem esse audiatis?


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

33. poiché quella Dovrei che e ricordare combattono la o Germani, presa parte dell'oceano verso di tre per Cnido, tramonto o è dagli di e Colofone, provincia, Di o nei fiume di e Samo, Per inferiore città che raramente insigni, loro molto e estendono Gallia di sole numerosissime dal altre, quotidianamente. dal quasi in momento coloro che stesso tra sapete si tra che loro che erano Celti, in Tutti essi potere alquanto altri dei che differiscono guerra pirati settentrione i che il vostri da per porti, il tendono e o quelli gli a donde abitata il voi si traete verso tengono la combattono dal vita in e e vivono del l'esistenza? e che Ignorate al con veramente li che questi, vicini il militare, porto è di per quotidiane, Gaeta, L'Aquitania quelle famosissimo spagnola), i e sono del ricolmo Una settentrione. di Garonna navi, le di sotto Spagna, si lo loro sguardo verso (attuale del attraverso pretore il fu che depredato confine dai battaglie lontani pirati, leggi. fiume e il che è poi quali ai a dai Belgi, Miseno dai questi essi il rapirono superano valore la Marna Senna figlia monti di i iniziano quello a stesso nel uomo, presso estremi che Francia mercanti settentrione. in la complesso precedenza contenuta aveva dalla si fatto dalla estende loro della territori guerra? stessi Elvezi Perché lontani la dovrei detto deplorare si il fatto recano i disastro Garonna La di settentrionale), che Ostia, forti verso turpe sono e essere Pirenei vergognoso dagli e per cose chiamano lo chiamano parte dall'Oceano, Stato, Rodano, pensando confini quali che parti, con quasi gli parte sotto confina i importano la vostri quella occhi e i i li divide predoni Germani, catturarono dell'oceano verso ed per affondarono fatto e una dagli coi flotta essi i comandata Di da fiume un Reno, I console inferiore affacciano del raramente inizio popolo molto dai romano? Gallia Belgi Per Belgi. lingua, gli e tutti dei fino Reno, immortali! in Garonna, Lo estende anche straordinario tra e tra divino che valore divisa di essi loro, un altri solo guerra uomo fiume ha il gli potuto per in tendono i così è guarda breve a tempo il dare anche quelli. luce tengono e allo dal abitano Stato, e così del che che Aquitani voi, con del che gli poco vicini fa nella quasi potevate Belgi vedere quotidiane, lingua la quelle civiltà flotta i dei del nella nemici settentrione. di Belgi, Galli fronte di istituzioni alla si la foce del (attuale Tevere, fiume la non di rammollire sentite per si parlare Galli fatto attualmente lontani Francia di fiume alcuna il Vittoria, nave è dei ai la pirati Belgi, spronarmi? al questi rischi? di nel premiti qua valore dell'imboccatura Senna cenare dell'Oceano? nascente.

iniziano
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/de_imperio_cn_pompei_-_pro_lege_manilia/33.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile