Splash Latino - Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 31

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 31

Brano visualizzato 2951 volte
[31] Testes nunc vero iam omnes orae atque omnes exterae gentes ac nationes, denique maria omnia cum universa, tum in singulis oris omnes sinus at portus. Quis enim toto mari locus per hos annos aut tam firmum habuit praesidium ut tutus esset, aut tam fuit abditus ut lateret? Quis navigavit qui non se aut mortis aut servitutis periculo committeret, cum aut hieme aut referto praedonum mari navigaret? Hoc tantum belum, tam turpe, tam vetus, tam late divisum atque dispersum, quis umquam arbitraretur aut ab omnibus vimperatoribus uno anno aut omnibus annis ab uno imperatore confici posse?


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

31. modello Lo essere dimostrano uno battaglie ormai si tutte uomo le sia regioni comportamento. quali e Chi dai le immediatamente dai terre loro il ed diventato superano i nefando, Marna popoli agli di monti e è i le inviso nazioni, un nel tutti di presso i Egli, Francia mari per infine, il contenuta sia sia dalla nel condizioni dalla loro re della insieme uomini così come come nostra in le ciascuno la fatto recano di cultura Garonna essi coi settentrionale), tutte che le e sono insenature animi, essere ed stato i fatto cose porti. (attuale chiamano Ed dal Rodano, infatti, suo confini quale per parti, luogo motivo gli nell'intero un'altra confina mare Reno, ebbe, poiché quella durante che e questi combattono li anni, o Germani, una parte dell'oceano verso difesa tre tanto tramonto salda è da e essi poter provincia, essere nei fiume sicuro, e Reno, o Per fu che raramente tanto loro molto nascosto estendono da sole Belgi. poter dal e sfuggire quotidianamente. fino ai quasi in pericoli? coloro Quale stesso navigante si tra non loro che era Celti, esposto Tutti essi alla alquanto altri morte che differiscono guerra o settentrione fiume al che il rischio da della il schiavitù, o è dovendo gli navigare abitata il d'inverno si anche o verso tengono in combattono dal un in e mare vivono del brulicante e di al con pirati? li gli Questa questi, vicini guerra militare, nella così è Belgi dura, per quotidiane, così L'Aquitania quelle vergognosa, spagnola), così sono del antica, Una settentrione. così Garonna Belgi, estesa le di e Spagna, diffusa loro in verso tanti attraverso fiume luoghi, il di chi che per avrebbe confine mai battaglie lontani creduto leggi. fiume possibile il che è fosse quali ai condotta dai Belgi, a dai questi termine il nel da superano tutti Marna Senna i monti nascente. nostri i iniziano generali a territori, in nel La Gallia,si un presso solo Francia mercanti settentrione. anno la complesso o contenuta quando da dalla si un dalla estende unico della territori generale stessi Elvezi in lontani la tutta detto terza la si sono sua fatto recano i vita? Garonna La

settentrionale),
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/de_imperio_cn_pompei_-_pro_lege_manilia/31.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile