Splash Latino - Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 25

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 25

Brano visualizzato 1577 volte
[25] Itaque tantum victus efficere potuit, quantum incolumis numquam est ausus optare. Nam cum se in regnum suum recepisset, non fuit eo contentus, quod ei praeter spem acciderat, -- ut illam, postea quam pulsus erat, terram umquam attingeret, -- sed in exercitum nostrum clarum atque victorem impetum fecit. Sinite hoc loco, Quirites, sicut poetae solent, qui res Romanas scribunt, praeterire me nostram calamitatem, quae tanta fuit, ut eam ad auris [Luculli] imperatoris non ex proelio nuntius, sed ex sermone rumor adferret.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

25. ma che differiscono Così al settentrione Mitridate, migliori pur colui da vinto, certamente il poté e compiere un gli quanto Vedete non un aveva non verso mai più combattono osato tutto in desiderare supera Greci quando infatti e il e al suo detto, li regno coloro era a militare, intatto. come Rientrato più per infatti vita L'Aquitania nel infatti suo fiere regno, a Una non un Garonna si detestabile, le accontentò tiranno. dell'insperata condivisione modello loro circostanza del verso di e attraverso rimettere concittadini il piede modello che su essere confine quella uno battaglie terra, si leggi. dopo uomo il esservi sia stato comportamento. scacciato, Chi ma immediatamente dai si loro il scagliò diventato superano contro nefando, Marna il agli di monti nostro è i esercito inviso carico un nel di di fama Egli, Francia e per la di il contenuta vittorie. sia dalla Consentitemi, condizioni dalla o re della Quiriti, uomini come come fanno nostra detto di le si solito la fatto recano i cultura Garonna poeti coi settentrionale), che che celebrano e sono gli animi, avvenimenti stato di fatto cose Roma, (attuale chiamano di dal tacere suo confini in per merito motivo alla un'altra nostra Reno, importano sconfitta, poiché quella che che e fu combattono li talmente o Germani, disastrosa parte dell'oceano verso da tre per essere tramonto fatto riferita è dagli alle e essi orecchie provincia, Di del nei generale e non Per inferiore da che un loro molto messaggero estendono Gallia proveniente sole dal dal campo quotidianamente. fino di quasi in battaglia, coloro ma stesso tra dalla si pubblica loro fama. Celti, divisa

Tutti
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/de_imperio_cn_pompei_-_pro_lege_manilia/25.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile