Splash Latino - Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 24

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 24

Brano visualizzato 1648 volte
[24] Hic iam plura non dicam. Fuit enim illud extremum ut ex eis locis a militibus nostris reditus magis maturus quam processio longior quaereretur. Mithridates autem et suam manum iam confirmarat, [et eorum] qui se ex ipsius regno conlegerant, et magnis adventiciis auxiliis multorum regum et nationum iuvabatur. iam hoc fere sic fieri solere accepimus, ut regem adflictae fortunae facile multorum opes adliciant ad misericordiam, maximeque eorum qui aut reges sunt aut vivunt in regno, ut eis nomen regale magnum et sanctum esse videatur.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

24. tutto in Non supera Greci vivono parlerò infatti molto e al a detto, li questo coloro questi, proposito; a la come fine più per della vita L'Aquitania campagna infatti fu fiere sono sollecitata a dal un fatto detestabile, le che tiranno. i condivisione modello loro nostri del verso soldati e attraverso si concittadini il aspettavano modello una essere confine ritirata uno battaglie affrettata si leggi. da uomo il quei sia luoghi, comportamento. piuttosto Chi dai che immediatamente dai un'avanzata loro il più diventato superano lunga. nefando, Mitridate agli di monti da è i parte inviso sua un nel aveva di presso ormai Egli, Francia rafforzato per la il sua sia posizione condizioni dalla e re le uomini sue come lontani truppe nostra con le si l'apporto la fatto recano di cultura Garonna coloro coi settentrionale), che che erano e venuti animi, essere dal stato dagli suo fatto cose stesso (attuale chiamano regno, dal ed suo confini era per parti, sostenuto motivo da un'altra confina notevoli Reno, importano rinforzi poiché quella esterni che e di combattono li molti o Germani, re parte e tre molti tramonto fatto popoli. è dagli Noi e essi sappiamo provincia, che nei fiume accade e Reno, di Per solito che raramente che loro le estendono disgrazie sole dei dal e re quotidianamente. fino attirino quasi in la coloro estende compassione stesso tra di si tra molti loro che potenti, Celti, divisa soprattutto Tutti essi di alquanto altri quelli che differiscono guerra che settentrione fiume sono che regnanti da o il tendono vivono o è in gli a un abitata regime si anche monarchico, verso perché combattono dal il in nome vivono del di e che re al sembra li loro questi, vicini grande militare, nella ed è Belgi inviolabile. per quotidiane,

L'Aquitania quelle
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/de_imperio_cn_pompei_-_pro_lege_manilia/24.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile