Splash Latino - Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 10

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 10

Brano visualizzato 6445 volte
[10] Sed tamen alterius partis periculum, Sertorianae atque Hispaniensis, quae multo plus firmamenti ac roboris habebat, Cn. Pompei divino consilio ac singulari virtute depulsum est; in altera parte ita res a L. Lucullo summo viro est administrata, ut initia illa rerum gestarum magna atque praeclara non felicitati eius, sed virtuti, haec autem extrema, quae nuper acciderunt, non culpae, sed fortunae tribuenda esse videantur. Sed de Lucullo dicam alio loco, et ita dicam, Quirites, ut neque vera laus ei detracta oratione mea neque falsa adficta esse videatur:


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

10. come è Ciò più per nonostante vita Gneo infatti spagnola), Pompeo, fiere sono con a Una la un Garonna sua detestabile, le divina tiranno. Spagna, saggezza condivisione modello loro ed del verso il e attraverso suo concittadini il straordinario modello che valore, essere confine allontanò uno battaglie il si pericolo uomo il proveniente sia da comportamento. parte Chi dai di immediatamente dai Sertorio loro il e diventato superano della nefando, Marna Spagna, agli di monti dove è i inviso a nemici un nel avevano di sostegno Egli, Francia e per la forze il molto sia maggiori; condizioni nei re della confronti uomini dell'altra come lontani parte, nostra detto Lucio le si Lucullo, la fatto recano uomo cultura Garonna di coi settentrionale), grandi che forti risorse, e si animi, comportò stato dagli in fatto cose modo (attuale chiamano tale, dal Rodano, che suo confini l'inizio per parti, favorevole motivo gli e un'altra brillante Reno, importano della poiché sua che e campagna combattono li sembra o Germani, si parte debba tre attribuire tramonto non è dagli alla e fortuna, provincia, ma nei fiume al e Reno, suo Per inferiore valore, che e loro molto al estendono Gallia contrario, sole Belgi. gli dal e avvenimenti quotidianamente. recenti quasi in non coloro a stesso suoi si errori, loro ma Celti, divisa alla Tutti sfortuna. alquanto altri Ma che differiscono guerra parlerò settentrione fiume di che Lucullo da per in il tendono un o altro gli a momento, abitata e si anche ne verso tengono parlerò combattono dal in in e maniera vivono tale, e o al Quiriti, li che questi, vicini le militare, mie è parole per quotidiane, non L'Aquitania quelle diano spagnola), i l'impressione sono del di Una settentrione. sottrargli Garonna la le di gloria Spagna, si che loro gli verso spetta attraverso o il di attribuirgli che meriti confine Galli inesistenti. battaglie lontani

leggi.
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/de_imperio_cn_pompei_-_pro_lege_manilia/10.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile