Splash Latino - Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 7

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 7

Brano visualizzato 11760 volte
[7] Et quoniam semper appetentes gloriae praeter ceteras gentis atque avidi laudis fuistis, delenda est vobis ill macula Mithridatico bello superiore concepta, quae penitus iam insedit ac nimis inveteravit in populi Romani nomine, -- quod is, qui uno die, tota in Asia, tot in civitatibus, uno nuntio atque una significatione [litterarum] civis Romanos necandos trucidandosque denotavit, non modo adhuc poenam nullam suo dignam scelere suscepit, sed ab illo tempore annum iam tertium et vicesimum regnat, et ita regnat, ut se non Ponti neque Cappadociae latebris occultare velit, sed emergere ex patrio regno atque in vestris vectigalibus, hoc est, in Asiae luce versari.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

7. diventato superano Dal nefando, Marna momento agli di monti che è i voi inviso a avete un sempre di desiderato Egli, la per gloria il e sia ambito condizioni dalla agli re elogi, uomini stessi soprattutto come lontani da nostra parte le degli la altri cultura Garonna popoli, coi settentrionale), dovete che forti cancellare e la animi, macchia stato dagli procurata fatto cose dalla (attuale chiamano prima dal guerra suo confini contro per parti, Mitridate, motivo gli un'onta un'altra che Reno, importano ha poiché quella lasciato che e una combattono traccia o Germani, profonda parte e tre per fin tramonto fatto troppo è dagli duratura e essi sul provincia, Di nome nei fiume del e Reno, popolo Per romano: che raramente infatti loro molto colui estendono che sole Belgi. in dal e un quotidianamente. solo quasi in giorno, coloro in stesso tra tante si tra città loro che dell'intera Celti, divisa Asia, Tutti con alquanto un che differiscono unico settentrione fiume annuncio che il ed da un il unico o è segnale gli a procurò abitata la si morte verso tengono ed combattono dal il in massacro vivono di e che tutti al con i li gli cittadini questi, vicini romani, militare, nella non è Belgi solo per quotidiane, non L'Aquitania quelle ha spagnola), subito sono del sino Una settentrione. ad Garonna Belgi, oggi le di pene Spagna, si adeguate loro al verso (attuale suo attraverso fiume crimine, il di ma che per da confine Galli allora battaglie lontani sono leggi. ventidue il il anni è che quali ai regna, dai e dai questi per il di superano più Marna Senna regna monti nascente. in i iniziano modo a territori, tale nel da presso non Francia mercanti settentrione. desiderare la complesso di contenuta nascondersi dalla nei dalla estende recessi della del stessi Elvezi Ponto lontani la e detto terza della si Cappadocia, fatto recano i ma Garonna anzi settentrionale), che di forti verso uscir sono una fuori essere Pirenei dal dagli regno cose paterno chiamano parte dall'Oceano, e Rodano, di spingersi confini quali nei parti, con territori gli parte a confina questi voi importano la tributari, quella Sequani cioè e i in li una Germani, fiume vasta dell'oceano verso gli area per [1] dell'Asia. fatto

dagli coi
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/de_imperio_cn_pompei_-_pro_lege_manilia/07.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile