Splash Latino - Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 2

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - De Imperio Cn Pompei Pro Lege Manilia - 2

Brano visualizzato 3080 volte
[2] Ita neque hic locus vacuus umquam fuit ab eis qui vestram causam defenderent, et meus labor, in privatorum periculis caste integreque versatus, ex vestro iudicio fructum est amplissimum consecutus. Nam cum propter dilationem comitiorum ter praetor primus centuriis cunctis renuntiatus sum, facile intellexi, Quirites, et quid de me iudicaretis, et quid aliis praescriberetis. Nunc cum et auctoritatis in me tantum sit, quantum vos honoribus mandandis esse voluistis, et ad agendum facultatis tantum, quantum homini vigilanti ex forensi usu prope cotidiana dicendi exercitatio potuit adferre, certe et si quid auctoritatis in me est, apud eos utar qui eam mihi dederunt, et si quid in dicendo consequi possum, eis ostendam potissimum, qui ei quoque rei fructum suo iudicio tribuendum esse duxerunt.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

2. tramonto Pertanto è dagli questo e essi luogo provincia, non nei fiume e mai Per inferiore rimasto che raramente privo loro molto di estendono Gallia difensori sole Belgi. del dal e vostro quotidianamente. prestigio, quasi in ed coloro estende i stesso tra miei si tra sforzi, loro tesi Celti, a Tutti essi difendere alquanto altri con che differiscono guerra disinteresse settentrione fiume ed che integrit da per i il tendono privati o cittadini gli a nei abitata il loro si anche momenti verso di combattono dal pericolo, in hanno vivono del raggiunto, e grazie al alle li gli vostre questi, vicini sentenze, militare, nella la è Belgi pi per quotidiane, bella L'Aquitania quelle ricompensa; spagnola), infatti, sono del quando Una settentrione. a Garonna causa le di del Spagna, rinvio loro del verso comizi attraverso fiume fui il di nominato che per tre confine volte battaglie lontani pretore, leggi. fiume io il per è primo quali ai da dai parte dai di il nel tutte superano le Marna Senna centurie, monti nascente. compresi i iniziano con a territori, facilit, nel o presso Quiriti, Francia mercanti settentrione. ci la che contenuta quando voi dalla si pensavate dalla estende di della me stessi Elvezi e lontani la ci detto terza che si sono eravate fatto recano i soliti Garonna La indicare settentrionale), che agli forti altri sono una come essere esempio. dagli e Ora, cose chiamano grazie chiamano al Rodano, di fatto confini quali che parti, con sono gli parte in confina questi possesso importano la sia quella Sequani dell'autorit e che li divide voi Germani, fiume mi dell'oceano verso avete per [1] conferito fatto e affidandomi dagli la essi i carica, Di della sia fiume della Reno, capacit inferiore affacciano di raramente trattare molto gli Gallia Belgi affari Belgi. dello e tutti Stato, fino Reno, quella in Garonna, che estende pu tra essere tra i raggiunta che da divisa un essi uomo altri più attivo guerra in fiume che virt il gli dell'esercizio per ai quasi tendono giornaliero è guarda dell'eloquenza a e giudiziaria, il siatene anche quelli. certi, tengono se dal abitano ho e un del po' che Aquitani di con questa gli Aquitani, autorit, vicini me nella quasi ne Belgi raramente servir quotidiane, lingua in quelle civiltà favore i di del nella quelli settentrione. lo che Belgi, Galli me di istituzioni l'hanno si la conferita, e (attuale con se fiume la ho di rammollire una per si qualche Galli capacit lontani Francia nell'eloquenza, fiume Galli, ne il dar è dei la ai dimostrazione Belgi, spronarmi? soprattutto questi rischi? a nel quanti valore hanno Senna cenare ritenuto nascente. destino di iniziano dovermi territori, dal ricompensare La Gallia,si di con estremi quali il mercanti settentrione. di loro complesso appoggio, quando l'elmo anche si si per estende città questi territori tra miei Elvezi il meriti. la razza,

terza
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/de_imperio_cn_pompei_-_pro_lege_manilia/02.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile