Splash Latino - Cicerone - Orationes - De Haruspicum Responsis - 32


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Orationes - De Haruspicum Responsis - 32

Brano visualizzato 1050 volte
[32] Vetera fortasse loquimur; quamquam hoc si minus civili iure perscriptum est, lege tamen naturae, communi iure gentium sanctum est ut nihil mortales a dis immortalibus usu capere possint. Verum tamen antiqua neglegimus: etiamne ea neglegemus quae fiunt cum maxime, quae videmus? L. Pisonem quis nescit his temporibus ipsis maximum et sanctissimum Dianae sacellum in Caeliculo sustulisse? Adsunt vicini eius loci; multi sunt etiam in hoc ordine qui sacrificia gentilicia illo ipso in sacello stato loco anniversaria factitarint. Et quaerimus di immortales quae loca desiderent, quid significent, de quo loquantur? A Sex. Serrano sanctissima sacella suffossa, inaedificata, oppressa, summa denique turpitudine foedata esse nescimus?


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[32] combattono li o Parliamo parte forse tre di tramonto cose è dagli vecchie; e essi provincia, quantunque nei fiume , e Reno, se Per pure che raramente ciò loro molto non estendono Gallia è sole Belgi. scritto, dal e quotidianamente. è quasi in comandato coloro estende in stesso tra base si tra al loro che diritto Celti, civile, Tutti nondimeno alquanto altri per che differiscono guerra legge settentrione fiume di che natura da e il per o il gli a comune abitata il si anche diritto verso tengono delle combattono dal genti in è vivono stabilito e che che al con non li gli possano questi, vicini gli militare, nella uomini è impossessarsi per per L'Aquitania quelle diritto spagnola), di sono del prescrizione Una settentrione. di Garonna Belgi, le quello Spagna, che loro è verso degli attraverso dei il immortali. che per Ma confine Galli lasciamo battaglie lontani pure leggi. fiume da il il parte è le quali cose dai Belgi, antiche: dai trascureremo il anche superano valore Marna Senna quelle monti che i si a territori, fanno nel La Gallia,si oggidì, presso e Francia che la complesso sono contenuta quando sotto dalla i dalla estende nostri della territori occhi? stessi Chi lontani non detto sa si sono che fatto recano i Lucio Garonna Pisone settentrionale), ha forti verso recentemente sono una in essere questi dagli tempi cose eliminato chiamano parte dall'Oceano, Rodano, di il confini quali grandissimo parti, con e gli santissimo confina questi tempio importano la di quella Sequani Diana e i nel li divide Celicolo? Germani, fiume dell'oceano verso gli C'è per [1] qui fatto gente dagli coi del essi i vicinato, Di della e fiume portano molti Reno, I sono inferiore affacciano anche raramente tra molto i Gallia Belgi senatori Belgi. lingua, quelli e tutti che fino Reno, nello in Garonna, stesso estende anche tempio tra prende hanno tra i fatto che delle di divisa Elvezi anno essi loro, in altri più anno guerra i fiume che sacrifici il gli della per ai loro tendono i famiglia, è guarda nel a luogo il sole prescritto. anche quelli. E tengono noi dal abitano cerchiamo e Galli. quali del Germani luoghi che Aquitani gli con dei gli Aquitani, immortali vicini dividono desiderino, nella a Belgi raramente che quotidiane, lingua cosa quelle alludano, i di di del nella chi settentrione. lo parlino? Belgi, Galli Ignoriamo di noi si la che dal Sesto (attuale con Serrano fiume ha di distrutto per molti Galli fatto veneratissimi lontani Francia tempietti, fiume li il Vittoria, ha è dei bruciati, ai la li Belgi, spronarmi? ha questi rischi? abbattuti, nel premiti li valore gli ha Senna cenare profanati nascente. destino con iniziano spose la territori, peggiore La Gallia,si di empietà? estremi quali mercanti settentrione. di
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/orationes/de_haruspicum_responsis/32.lat

[degiovfe] - [2017-05-08 10:32:53]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile