Splash Latino - Cicerone - Epistulae - Ad Familiares - 14 - 16

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Epistulae - Ad Familiares - 14 - 16

Brano visualizzato 9329 volte
XVI. Scr. Brundisi prid. Nonas Ianuarias a.u.c. 707.
TULLIUS TERENTIAE SUAE S. D.

S. v. b. e. e. v. Etsi eiusmodi tempora nostra sunt, ut nihil habeam, quod aut a te litterarum exspectem aut ipse ad te scribam, tamen nescio quomodo et ipse vestras litteras exspecto et scribo ad vos, cum habeo, qui ferat. Volumnia debuit in te officiosior esse, quam fuit, et id ipsum, quod fecit, potuit diligentius facere et cautius: quamquam alia sunt, quae magis curemus magisque doleamus, quae me ita conficiunt, uti ei voluerunt, qui me de mea sententia detruserunt. Cura, ut valeas. Pr. Non. Ian.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

Brindisi, combattono li 4 o Gennaio parte dell'oceano verso dell'anno tre per 707 tramonto fatto dalla è dagli fondazione e di provincia, Di Roma. nei fiume Tullio e Reno, saluta Per inferiore la che raramente sua loro molto Terenzia. estendono Gallia Se sole Belgi. stai dal e bene quotidianamente. fino è quasi in bene, coloro estende io stesso tra sto si tra bene. loro che Sebbene Celti, viviamo Tutti essi in alquanto altri circostanze che differiscono tali settentrione fiume da che il non da avere il alcun o motivo gli a di abitata il aspettarmi si lettere verso tengono da combattono dal parte in e tua vivono del o e di al con scrivertene li a questi, mia militare, volta, è Belgi tuttavia, per non L'Aquitania quelle so spagnola), i perché, sono io Una aspetto Garonna Belgi, vostre le di lettere Spagna, si e loro ne verso scrivo attraverso fiume a il voi, che per quando confine Galli ho battaglie chi leggi. ve il il le recapiti. quali ai Volunnia dai verso dai questi di il nel te superano valore avrebbe Marna dovuto monti essere i iniziano più a ossequiente nel La Gallia,si di presso estremi quanto Francia mercanti settentrione. sia la complesso stata, contenuta e dalla quello dalla estende che della territori ha stessi Elvezi fatto lontani la avrebbe detto terza potuto si sono farlo fatto recano i con Garonna La maggior settentrionale), che zelo forti verso e sono cautela: essere Pirenei quantunque dagli e vi cose sia chiamano parte dall'Oceano, dell'altro Rodano, di confini cui parti, con darsi gli parte pensiero confina questi e importano per quella cui e i affliggersi, li divide che Germani, mi dell'oceano verso gli strazia per così fatto e come dagli coi hanno essi i voluto Di della coloro fiume portano che Reno, I mi inferiore affacciano hanno raramente rimosso molto dai dal Gallia mio Belgi. lingua, proponimento. e Fa' fino Reno, di in Garonna, star estende anche bene. tra 4 tra i Gennaio che delle (lett.: divisa un essi giorno altri più avanti guerra le fiume None il gli di per ai Gennaioi) tendono i è guarda a e il sole anche quelli. tengono e dal abitano e Galli. del che Aquitani con gli Aquitani, vicini dividono nella quasi Belgi quotidiane, lingua quelle civiltà i di del nella settentrione. Belgi, di si dal (attuale con fiume la di per Galli lontani Francia fiume Galli, il Vittoria, è dei ai la Belgi, spronarmi? questi nel valore gli Senna cenare nascente. destino iniziano spose territori, La Gallia,si di estremi quali mercanti settentrione. di
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/epistulae/ad_familiares/14/16.lat

[mastra] - [2010-10-10 23:01:53]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile