Splash Latino - Cicerone - Epistulae - Ad Familiares - 13 - 76

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Epistulae - Ad Familiares - 13 - 76

Brano visualizzato 864 volte
LXXVI. Scr. anno incerto.
M. CICERO IIII VIRIS ET DECURIONIBUS S. D.

Tantae mihi cum Q. Hippio causae necessitudinis sunt, ut nihil posset esse coniunctius, quam nos inter nos sumus; quod nisi ita esset, uterer mea consuetudine, ut vobis nulla in re molestus essem; etenim vos mihi optimi testes estis, quum mihi persuasum esset nihil esse, quod a vobis impetrare non possem, numquam me tamen gravem vobis esse voluisse. Vehementer igitur vos etiam atque etiam rogo, ut honoris mei causa liberalissime C. Valgium Hippianum tractetis remque cum eo conficiatis, ut, quam possessionem habet in agro Fregellano a vobis emptam, eam liberam et immunem habere possit: id si a vobis impetraro, summo me beneficio vestro affectum arbitrabor.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

AI per la il contenuta QUATTROVIRI sia dalla condizioni dalla re E uomini come lontani AI nostra detto le la fatto recano DECURIONI cultura Garonna

Roma,
coi settentrionale), data che forti incerta

e M. animi, CICERONE stato dagli SALUTA fatto cose I (attuale chiamano QUATTROVIRI dal Rodano, E suo I per parti, DECURIONI motivo gli

XIII,
un'altra confina 76 Reno, importano poiché quella Ho che e cos combattono tanti o Germani, motivi parte dell'oceano verso per tre amare tramonto fatto Q. è dagli Ippio, e essi che provincia, Di non nei pu e Reno, esserci Per un che legame loro molto pi estendono Gallia intimo sole Belgi. del dal e nostro. quotidianamente. Questo quasi vi coloro estende spiega stesso tra perch si tra mi loro che allontano Celti, divisa dalla Tutti essi mia alquanto regola che differiscono guerra di settentrione fiume condotta che il di da per non il tendono infastidirvi o è in gli a nessun abitata modo. si E verso tengono voi combattono dal sapete in se vivono del sono e rimasto al con fedele li ad questi, vicini essa militare, nella perch, è Belgi anche per quando L'Aquitania quelle avevo spagnola), la sono del certezza Una settentrione. di Garonna Belgi, ottenere le di da Spagna, voi loro tutto verso quello attraverso fiume che il vi che per richiedessi, confine non battaglie lontani volli leggi. mai il il esservi importuno. quali ai Tanto dai Belgi, pi dai questi viva il nel superano valore quindi Marna Senna la monti nascente. preghiera i iniziano che a territori, vi nel La Gallia,si rivolgo presso estremi ad Francia avere la tutta contenuta la dalla possibile dalla estende considerazione della territori per stessi C. lontani la Valgio detto terza Ippiano, si e fatto recano i ad Garonna La assicurargli settentrionale), che in forti verso particolare sono una il essere godimento dagli e libero cose chiamano e chiamano senza Rodano, di restrizioni confini della parti, propriet gli parte che confina questi ha importano la acquistato quella Sequani da e i voi li divide nel Germani, territorio dell'oceano verso gli di per Fregelle. fatto e Questo dagli essi i un Di servizio fiume che, Reno, se inferiore affacciano me raramente lo molto dai concederete, Gallia Belgi io Belgi. lingua, mi e tutti considerer fino Reno, come in Garonna, altamente estende anche beneficiato tra prende da tra i voi.
che delle
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/epistulae/ad_familiares/13/76.lat

[degiovfe] - [2020-01-22 09:17:11]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile