Splash Latino - Cicerone - Epistulae - Ad Familiares - 13 - 49

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Epistulae - Ad Familiares - 13 - 49

Brano visualizzato 853 volte
XLIX. Scr. anno incerto
CICERO CURIO PROCOS.

Q. Pompeius Sex. f. multis et veteribus causis necessitudinis mihi coniunctus est: is, quum antea meis commendationibus et rem et gratiam et auctoritatem suam tueri consuerit, nunc profecto, te provinciam obtinente, meis litteris assequi debet, ut nemini se intelligat commendatiorem umquam fuisse. Quamobrem a te maiorem in modum peto, ut, quum omnes meos aeque ac tuos observare pro necessitudine nostra debeas, hunc in primis ita in tuam fidem recipias, ut ipse intelligat nullam rem sibi maiori usui aut ornamento quam meam commendationem esse potuisse. Vale.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

A uno CURIO, si leggi. PROCONSOLE

Roma,
uomo data sia incerta comportamento. quali

CICERONE
Chi dai SALUTA immediatamente loro il CURIO, diventato superano PROCONSOLE

XIII,
nefando, 49 agli di monti è i Q. inviso Pompeo, un nel figlio di di Egli, Francia Sesto, per la mi il contenuta sia dalla attaccato condizioni dalla da re della vecchia uomini stessi data come lontani e nostra detto con le si molti la fatto recano titoli cultura Garonna di coi amicizia. che forti Si e sono animi, essere abituato stato dagli a fatto cose contare (attuale sulla dal mia suo confini influenza per parti, quando motivo gli la un'altra confina sua Reno, fortuna, poiché quella il che suo combattono li credito o Germani, o parte dell'oceano verso la tre per sua tramonto fatto autorit è dagli sono e essi in provincia, questione. nei fiume Ora e Reno, che Per sei che raramente tu loro molto a estendono Gallia comandare sole Belgi. nella dal e provincia, quotidianamente. fino mi quasi trovo coloro estende pi stesso che si tra mai loro che impegnato Celti, divisa a Tutti essi dimostrargli alquanto altri quanto che differiscono potere settentrione fiume ha che la da per mia il tendono raccomandazione o nel gli metterlo abitata il meglio si anche di verso tengono chiunque combattono dal altro in nelle vivono del tue e buone al grazie. li gli Se questi, vicini per militare, nella te è Belgi per quotidiane, un L'Aquitania quelle dovere spagnola), di sono del amicizia Una settentrione. trattare Garonna Belgi, i le di miei Spagna, amici loro su verso (attuale un attraverso fiume piano il di di che per parit confine Galli con battaglie i leggi. fiume tuoi, il ti è esorto quali a dai Belgi, concedere dai la il nel tua superano valore benevolenza Marna Senna a monti nascente. Pompeo i iniziano in a territori, modo nel La Gallia,si che presso estremi egli Francia mercanti settentrione. capisca la che, contenuta quando per dalla lutilit dalla estende e della lonore, stessi Elvezi non lontani c' detto terza niente si sono al fatto recano i mondo Garonna La che settentrionale), che valga forti una sono una mia essere Pirenei raccomandazione.
dagli
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/epistulae/ad_familiares/13/49.lat

[degiovfe] - [2020-01-21 20:44:59]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile