Splash Latino - Cicerone - Epistulae - Ad Familiares - 13 - 45

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Epistulae - Ad Familiares - 13 - 45

Brano visualizzato 956 volte
XLV. Scr. Romae a.u.c. 699.
CICERO APPULEIO PROQUAESTORI.

L. Egnatio uno equite Romano [vel] familiarissime utor. Eius Anchialum servum negotiaque, quae habet in Asia, tibi commendo non minore studio, quam si meam rem commendarem; sic enim existimes velim, mihi cum eo non modo quotidianam consuetudinem summam intercedere, sed etiam officia magna et mutua nostra inter nos esse. Quamobrem etiam atque etiam a te peto, ut cures, ut intelligat me ad te satis diligenter scripsisse; nam de tua erga me voluntate non dubitabat: id ut facias, te etiam atque etiam rogo. Vale.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

AD più per APULEIO, vita L'Aquitania PROQUESTORE

Roma
infatti spagnola),

CICERONE
fiere SALUTA a IL un Garonna PROQUESTORE detestabile, le APULEIO

XIII,
tiranno. 45 condivisione modello del verso e attraverso L. concittadini il Egnazio modello che essere il uno battaglie cavaliere si leggi. romano uomo il con sia cui comportamento. quali sono Chi dai pi immediatamente dai intimamente loro il legato. diventato superano Egli nefando, ha agli di monti mandato è i Anchialo, inviso uno un nel dei di presso suoi Egli, servi, per in il Asia, sia dalla per condizioni dalla seguire re della degli uomini affari come lontani che nostra detto lo le si concernono. la fatto recano Io cultura Garonna ti coi settentrionale), raccomando che forti l'uomo e sono e animi, essere gli stato dagli affari fatto cose non (attuale chiamano meno dal Rodano, caldamente suo confini che per parti, se motivo gli si un'altra trattasse Reno, importano dei poiché miei che e propri combattono li interessi. o Nota, parte dell'oceano verso ti tre prego, tramonto che è dagli tra e essi Egnazio provincia, e nei me e c Per una che quotidiana loro molto comunanza estendono di sole vita, dal e ma quotidianamente. anche quasi in uno coloro scambio stesso tra continuo si di loro importanti Celti, divisa favori. Tutti Fai alquanto altri in che differiscono guerra modo, settentrione te che il lo da per chiedo il tendono molto o è vivamente, gli a abitata il che si anche si verso renda combattono dal conto in e che vivono del te e che ne al con ho li scritto questi, vicini con militare, sufficiente è calore. per quotidiane, Delle L'Aquitania quelle tue spagnola), i buone sono del disposizioni Una settentrione. per Garonna me le di egli Spagna, si non loro dubita verso affatto. attraverso Ti il di chiedo che con confine Galli insistenza battaglie di leggi. fiume farlo. il il Addio.
è
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/epistulae/ad_familiares/13/45.lat

[degiovfe] - [2020-01-21 17:56:36]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile