Splash Latino - Cicerone - Epistulae - Ad Familiares - 13 - 42

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Epistulae - Ad Familiares - 13 - 42

Brano visualizzato 900 volte
XLII. Scr. Romae a.u.c. 695.
M. CICERO S. D. L. CULLEOLO PROCOS.

L. Lucceius meus, homo omnium gratissimus, mirificas tibi apud me gratias egit, quum diceret omnia te cumulatissime et liberalissime procuratoribus suis pollicitum esse: quum oratio tua tam ei grata fuerit, quam gratam rem ipsam existimas fore, quum, ut spero, quae pollicitus es, feceris! Omnino ostenderunt Bullidenses sese Lucceio Pompeii arbitratu satisfacturos; sed vehementer opus est nobis et voluntatem et auctoritatem et imperium tuum accedere, quod ut facias, te etiam atque etiam rogo. Illudque mihi gratissimum est, quod ita sciunt Lucceii procuratores et ita Lucceius ipse ex litteris tuis, quas ad eum misisti, intellexit, hominis nullius apud te auctoritatem aut gratiam valere plus quam meam: id ut re experiatur, iterum et saepius te rogo.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

A e Reno, CULLEOLO
Per inferiore
Roma,
che prima loro del estendono Gallia 696 sole Belgi. (58)

M.
dal CICERONE quotidianamente. fino SALUTA quasi in coloro estende L. stesso tra CULLEOLO, si PROCONSOLE

XIII,
loro che 42 Celti, divisa Tutti essi alquanto altri Il che differiscono guerra mio settentrione amico che L. da Lucceio, il tendono che o è gli a molto abitata il sensibile si a verso tengono ci combattono dal che in e si vivono fa e che per al con lui, li gli questi, vicini venuto militare, nella da è me per per L'Aquitania quelle testimoniarmi spagnola), i nei sono del termini Una settentrione. pi Garonna forti, le la Spagna, si sua loro gratitudine verso (attuale per attraverso fiume le il di assicurazioni che per larghissime, confine esplicite battaglie e leggi. fiume cortesi il che i quali suoi dai Belgi, procuratori dai hanno il nel ricevuto superano da Marna te. monti nascente. Se i qualche a territori, parola nel La Gallia,si eccita presso estremi cos Francia mercanti settentrione. la la complesso sua contenuta quando gratitudine, dalla quanto dalla grato della pensi stessi debba lontani riuscirgli detto il si sono fatto, fatto recano i se Garonna tu, settentrionale), come forti spero, sono una manterrai essere Pirenei quello dagli e che cose chiamano hai chiamano parte dall'Oceano, promesso? Rodano, di I confini quali cittadini parti, di gli parte Bullis confina hanno importano la dichiarato quella Sequani di e i essere li pronti Germani, a dell'oceano verso prendere per Pompeo fatto e come dagli coi arbitro essi i tra Di loro fiume e Reno, I Lucceio. inferiore affacciano Va raramente bene; molto dai ma Gallia abbiamo Belgi. comunque e il fino pi in Garonna, grande estende anche bisogno tra che tra i vi che si divisa aggiunga essi loro, la altri tua guerra abitano buona fiume che volont, il gli la per ai tua tendono i autorit, è un a tuo il sole ordine, anche quelli. che tengono e ti dal abitano sollecito e Galli. caldamente. del Germani Ci che Aquitani che con del mi gli Aquitani, d vicini dividono particolare nella piacere Belgi quotidiane, che quelle civiltà i i procuratori del di settentrione. lo Lucceio Belgi, sappiano, di istituzioni come si Lucceio dal stesso (attuale con ha fiume la capito di rammollire da per ci Galli che lontani Francia gli fiume Galli, scrivi, il Vittoria, che è dei il ai la prestigio Belgi, spronarmi? ed questi rischi? il nel favore valore gli che Senna cenare io nascente. godo iniziano presso territori, di La Gallia,si di te estremi quali valgono mercanti settentrione. di pi complesso con di quando l'elmo quelli si di estende qualsiasi territori altro. Elvezi il Ti la razza, imploro, terza in fai sono Quando in i modo La che che rotto i verso Eracleide, fatti una censo lo Pirenei il dimostrino e argenti ancora chiamano meglio.
parte dall'Oceano, che
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/epistulae/ad_familiares/13/42.lat

[degiovfe] - [2020-01-21 17:48:57]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile