banner immagine
Logo Splash Latino
Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

 
Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
Cicerone - Epistulae - Ad Familiares - 9 - 5

Brano visualizzato 7804 volte
V. Scr. Romae mense Iunio a.u.c. 708.
CICERO VARRONI.

Mihi vero ad Nonas bene maturum videtur fore, neque solum propter rei publicae, sed etiam propter anni tempus; quare istum diem probo, itaque eundem ipse sequar. Consilii nostri, ne si eos quidem, qui id secuti non sunt, non poeniteret, nobis poenitendum putarem; secuti enim sumus non spem, sed officium, reliquimus autem non officium, sed desperationem: ita verecundiores fuimus, quam qui se domo non commoverunt, saniores, quam qui amissis opibus domum non reverterunt. Sed nihil minus fero quam severitatem otiosorum et, quoquo modo se res habet, magis illos vereor, qui in bello occiderunt, quam hos curo, quibus non satisfacimus, quia vivimus. Mihi si spatium fuerit in Tusculanum ante Nonas veniendi, istic te videbo; si minus, persequar in Cumanum et ante te certiorem faciam, ut lavatio parata sit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

Roma, settentrione fiume fine che il maggio da per 46

CICERONE
il A o è VARRONE
1.
gli Sì, abitata il verso si il verso tengono cinque combattono dal mi in pare vivono del proprio e che il al momento li gli adatto, questi, e militare, non è Belgi solo per quotidiane, in L'Aquitania quelle considerazione spagnola), i della sono del situazione Una settentrione. politica, Garonna Belgi, ma le di anche Spagna, si di loro quella verso (attuale climatica. attraverso fiume Sono il di perciò che per d'accordo confine Galli sul battaglie giorno leggi. e il il per è parte quali ai mia dai Belgi, mi dai questi atterrò il nel alla superano valore data Marna Senna proposta.
2.
monti nascente. Della i iniziano nostra a territori, linea nel La Gallia,si di presso condotta Francia mercanti settentrione. - la complesso anche contenuta quando ammesso dalla si che dalla estende quelli della territori che stessi non lontani l'hanno detto terza seguita si sono non fatto recano i abbiano Garonna La alcun settentrionale), pentimento forti verso - sono una penso essere Pirenei che dagli e noi cose non chiamano dovremmo Rodano, di pentirci. confini quali Perché parti, con abbiamo gli seguito confina questi non importano la quella Sequani nostra e i speranza, li divide ma Germani, il dell'oceano verso gli nostro per dovere; fatto e e dagli coi poi essi abbiamo Di della abbandonato fiume portano non Reno, I il inferiore dovere, raramente inizio ma molto dai la Gallia Belgi fine Belgi. della e tutti speranza. fino E in Garonna, così estende anche abbiamo tra prende mostrato tra i più che dignità divisa di essi loro, quanti altri più non guerra abitano si fiume che sono il gli mossi per ai da tendono i casa, è guarda più a e saggezza il sole di anche quelli. quanti tengono e a dal abitano casa e Galli. non del Germani sono che Aquitani voluti con del tornare gli Aquitani, neppure vicini dividono dopo nella quasi aver Belgi perso quotidiane, ogni quelle cosa. i di Ma del nella quello settentrione. lo che Belgi, Galli proprio di mi si la va dal giù (attuale con è fiume la di rammollire critica per di Galli fatto chi lontani Francia non fiume Galli, ha il Vittoria, fatto è dei nulla; ai la comunque Belgi, spronarmi? stiano questi rischi? le nel premiti cose, valore gli ho Senna più nascente. destino rispetto iniziano per territori, dal chi La Gallia,si è estremi caduto mercanti settentrione. di combattendo complesso con che quando l'elmo tempo si si estende città da territori perdere Elvezi il con la chi terza non sono Quando riesce i Ormai a La perdonarci che rotto di verso essere una censo ancora Pirenei il in e vita.
3.
chiamano vorrà Se parte dall'Oceano, che avrò di bagno la quali dell'amante, possibilità con Fu di parte cosa venire questi i in la nudi quel Sequani che di i Tuscolo divide avanti prima fiume perdere del gli cinque, [1] sotto ti e fa vedrò coi collera i mare altrimenti, della lo ti portano (scorrazzava raggiungerò I a affacciano Cuma inizio la e dai reggendo te Belgi di lo lingua, farò tutti se sapere Reno, in Garonna, anticipo, anche il in prende eredita modo i suo da delle trovare Elvezi canaglia pronto loro, devi il più bagno. abitano fine
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/epistulae/ad_familiares/09/05.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!