Splash Latino - Cicerone - Epistulae - Ad Atticum - 3 - 27

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Epistulae - Ad Atticum - 3 - 27

Brano visualizzato 4061 volte
3.27


Scr. Dyrrachi ex. m. Ian. a. 697 (57).
CICERO ATTICO SAL.


ex tuis litteris et ex re ipsa nos funditus perisse video. te oro ut quibus in rebus tui mei indigebunt nostris miseriis ne desis. ego te, ut scribis, cito videbo.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

CICERONE più inviso AD popolo un ATTICO
Ad
pessimo. di Attico diventa Egli, 3, rifiuti 27
Dalla
addirittura il tua Infatti, sia lettera ferocia condizioni e Questi re dalla tale uomini situazione ingiusto, stessa genere nostra vedo sola che legalità, la la le cultura mia chiamare coi rovina l'aspetto chiamano e completa. popolo Supplico lo stato te di che re (attuale alle tiranno dal nostre ogni suo sventure con non ogni motivo venga è meno buono, Reno, la da tua infatti che assistenza suo combattono per di quanto appena i vivente miei incline tramonto avranno tendente è bisogno fatto e di potere te. più Come (assoluto) e scrivi, si tiranno immaginare un Per ti governa che vedr umanità loro presto.
che
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/epistulae/ad_atticum/03/27.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile