Splash Latino - Cicerone - Epistulae - Ad Atticum - 3 - 25

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cicerone - Epistulae - Ad Atticum - 3 - 25

Brano visualizzato 5282 volte
3.25


Scr. Dyrrachi ante ii K. Ian. m. Dec. a. 696 (58)

CICERO ATTICO SAL.



post tuum a me discessum litterae mihi Roma adlatae sunt ex quibus perspicio nobis in hac calamitate tabescendum esse. neque enim (sed bonam in partem accipies) si ulla spes salutis nostrae subesset, tu pro tuo amore in me hoc tempore discessisses. sed ne ingrati aut ne omnia velle nobiscum una interire videamur, hoc omitto; illud abs te peto des operam, id quod mihi adfirmasti, ut te ante Kalendas Ianuarias ubicumque erimus sistas.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

Dopo e che suoi stesso tu concezione si sei per loro partito Il da di qui questo alquanto mi ma che differiscono è al stata migliori consegnata colui una certamente lettera e o da un gli Roma, Vedete abitata dalla un si quale non verso deduco più combattono chiaramente tutto che supera Greci io infatti e dovrò e al struggermi detto, li in coloro questi, questa a militare, mia come sciagura. più per E vita L'Aquitania infatti infatti (ma fiere prendila a per un il detestabile, le verso tiranno. giusto) condivisione modello se del verso ci e attraverso fosse concittadini il qualche modello speranza essere confine di uno salvezza, si leggi. per uomo il l'affetto sia che comportamento. quali tu Chi hai immediatamente dai verso loro il di diventato superano me nefando, Marna non agli di monti te è ne inviso saresti un andato di presso giusto Egli, Francia adesso. per Ma, il per sia non condizioni sembrare re ingrato uomini stessi o come lontani desideroso nostra di le coinvolgere la fatto recano tutto cultura Garonna l'universo coi nella che forti mia e sono rovina, animi, essere non stato ne fatto cose voglio (attuale chiamano parlare: dal Rodano, ti suo chiedo per parti, solo, motivo gli come un'altra confina mi Reno, importano assicurasti, poiché quella di che e fermarti combattono entro o Germani, il parte tre per gennaio tramonto fatto dovunque è dagli io e essi mi provincia, Di trovi. nei fiume e
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/epistulae/ad_atticum/03/25.lat


CICERONE per loro AD Il ATTICO
Ad
di Tutti Attico questo 3, ma che differiscono 25
Dopo
al settentrione la migliori che tua colui partenza certamente il da e o qui un gli mi Vedete abitata è un stata non consegnata più combattono una tutto in lettera supera Greci vivono da infatti e Roma, e al dalla detto, quale coloro questi, vedo a militare, con come è chiarezza più per che vita L'Aquitania dovrò infatti spagnola), marcire fiere in a questa un mia detestabile, le desolazione. tiranno. Spagna, E condivisione modello loro infatti del verso (ma e prendila concittadini il nel modello che verso essere confine giusto), uno battaglie se si leggi. fosse uomo il subentrata sia una comportamento. quali qualche Chi dai speranza immediatamente di loro il salvezza, diventato superano tu nefando, Marna per agli di monti l'affetto è che inviso a mi un nel porti di presso non Egli, Francia te per la ne il contenuta saresti sia partito condizioni proprio re della adesso. uomini stessi Ma come non nostra voglio le si parlarne, la per cultura Garonna non coi settentrionale), sembrare che forti ingrato e o animi, desideroso stato dagli di fatto coinvolgere (attuale chiamano l'universo dal Rodano, intero suo confini nella per mia motivo gli rovina: un'altra ti Reno, chiedo poiché quella solo, che come combattono mi o Germani, hai parte dell'oceano verso assicurato, tre per di tramonto fermarti è - e essi entro provincia, Di il nei fiume e Reno, gennaio Per inferiore - che dovunque loro molto io estendono Gallia mi sole Belgi. trovi.
dal
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cicerone/epistulae/ad_atticum/03/25.lat


Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile