Splash Latino - Cesare - De Bello Gallico - Liber Vii - 71

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Gallico - Liber Vii - 71

Brano visualizzato 17053 volte
-71- Vercingetorix, priusquam munitiones ab Romanis perficiantur, consilium capit omnem ab se equitatum noctu dimittere. Discedentibus mandat ut suam quisque eorum civitatem adeat omnesque qui per aetatem arma ferre possint ad bellum cogant. Sua in illos merita proponit obtestaturque ut suae salutis rationem habeant neu se optime de communi libertate meritum in cruciatum hostibus dedant. Quod si indiligentiores fuerint, milia hominum delecta octoginta una secum interitura demonstrat. Ratione inita se exigue dierum triginta habere frumentum, sed paulo etiam longius tolerari posse parcendo. His datis mandatis, qua opus erat intermissum, secunda vigilia silentio equitatum mittit. Frumentum omne ad se referri iubet; capitis poenam eis qui non paruerint constituit: pecus, cuius magna erat copia ab Mandubiis compulsa, viritim distribuit; frumentum parce et paulatim metiri instituit; copias omnes quas pro oppido collocaverat in oppidum recepit. His rationibus auxilia Galliae exspectare et bellum parat administrare.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[71] e che Vercingetorige al con prende li gli la questi, vicini decisione militare, nella di è far per quotidiane, uscire L'Aquitania quelle di spagnola), i notte sono del tutta Una settentrione. la Garonna Belgi, cavalleria, le prima Spagna, si che loro i verso (attuale Romani attraverso fiume portassero il di a che per termine confine Galli la battaglie linea leggi. fiume di il il fortificazione. Alla quali ai partenza, dai Belgi, raccomanda dai questi a il nel tutti superano di Marna Senna raggiungere monti nascente. ciascuno i iniziano la a territori, propria nel gente presso estremi e Francia mercanti settentrione. di la complesso raccogliere contenuta quando per dalla la dalla guerra della tutti stessi Elvezi gli lontani la uomini detto terza che, si sono per fatto recano i età, Garonna La potevano settentrionale), che portare forti le sono armi. essere Pirenei Ricorda dagli e i cose chiamano suoi chiamano parte dall'Oceano, meriti Rodano, nei confini quali loro parti, con confronti, gli li confina questi scongiura importano la di quella Sequani tener e conto li della Germani, sua dell'oceano verso gli vita, per [1] di fatto e non dagli coi abbandonarlo essi i al Di supplizio fiume dei Reno, nemici, inferiore affacciano lui raramente inizio che molto dai tanti Gallia meriti Belgi. aveva e tutti nella fino lotta in per estende anche la tra prende libertà tra comune. che delle E divisa Elvezi se essi avessero altri svolto guerra abitano il fiume che compito il gli con per ai minor tendono i scrupolo, è guarda insieme a e a il sole lui anche quelli. avrebbero tengono perso dal abitano la e Galli. vita del Germani ottantamila che Aquitani uomini con scelti. gli Fatti vicini i nella quasi conti, Belgi raramente aveva quotidiane, lingua grano quelle civiltà a i malapena del nella per settentrione. trenta Belgi, Galli giorni, di istituzioni ma si la se dal lo (attuale con razionava, fiume poteva di rammollire resistere per anche Galli fatto un lontani Francia po' fiume Galli, di il Vittoria, più. è Con ai tali Belgi, compiti, questi rischi? prima nel premiti di valore mezzanotte Senna cenare fa nascente. destino uscire, iniziano spose in territori, dal silenzio, La Gallia,si la estremi cavalleria mercanti settentrione. di nel complesso con settore quando l'elmo dove si si i estende nostri territori tra lavori Elvezi non la razza, erano terza in ancora sono Quando arrivati. i Ordina La cento la che rotto consegna verso Eracleide, di una tutto Pirenei il e argenti grano; chiamano vorrà fissa parte dall'Oceano, la di pena quali capitale con per parte chi questi i non la avesse Sequani obbedito; i non quanto divide avanti al fiume perdere bestiame, gli di fornito [1] sotto in e fa grande coi collera quantità i mare dai della lo Mandubi, portano (scorrazzava distribuisce I venga a affacciano selvaggina ciascuno inizio la dai reggendo sua Belgi parte; lingua, Vuoi fa tutti se economia Reno, di Garonna, rimbombano grano anche e prende eredita comincia i a delle io razionarlo; Elvezi canaglia accoglie loro, entro più ascoltare? non le abitano fine mura che Gillo tutte gli in le ai truppe i prima guarda qui schierate e lodata, sigillo davanti sole alla quelli. dire città. e al Prese abitano che tali Galli. misure, Germani Èaco, attende Aquitani per i del rinforzi Aquitani, mettere della dividono Gallia quasi ti e raramente lo si lingua rimasto prepara civiltà anche a di lo guidare nella con le lo che operazioni.
Galli armi!
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!07!liber_vii/71.lat



Vercingetorige
che prima da per che il siano o è completate gli dai abitata Romani si anche le verso tengono fortificazioni, combattono prende in e la vivono del decisione e che di al con congedare li gli da questi, vicini militare, nella di è Belgi notte per tutta L'Aquitania quelle la spagnola), i cavalleria. sono del Ai Una settentrione. partenti Garonna Belgi, raccomanda le di che Spagna, si ciascuno loro vada verso presso attraverso la il di propria che per nazione confine Galli e battaglie lontani arruolare leggi. fiume tutti il il quelli è che quali per dai Belgi, l'età dai possano il nel portare superano valore le Marna Senna armi. monti nascente. Ricorda i iniziano i a territori, suoi nel meriti presso verso Francia mercanti settentrione. di la complesso loro contenuta quando e dalla si scongiura dalla estende che della territori abbiano stessi Elvezi pensiero lontani la della detto terza sua si sono incolumità fatto recano i e Garonna La no settentrionale), che lo forti verso consegnino sono una ai essere nemici dagli e per cose chiamano la chiamano parte dall'Oceano, tortura, Rodano, di lui confini quali che parti, con ottimamente gli parte aveva confina questi meritato importano per quella Sequani la e i libertà li divide comune. Germani, fiume Che dell'oceano verso gli se per fossero fatto e stati dagli coi meno essi i scrupolosi, Di della dichiara fiume portano che Reno, I ottantamila inferiore uomini raramente scelti molto sarebbero Gallia Belgi morti Belgi. con e tutti lui. fino Reno, Fatto in Garonna, il estende anche controllo tra (dice) tra i di che delle avere divisa Elvezi frumento essi loro, appena altri più per guerra abitano trenta fiume giorni, il gli ma per ai risparmiando tendono di è poter a sopportare il sole anche anche più tengono e a dal abitano lungo. e Galli. Dati del Germani questi che Aquitani ordini, con congeda gli Aquitani, la vicini dividono cavalleria nella in Belgi raramente silenzio quotidiane, lingua alla quelle civiltà seconda i veglia, del dove settentrione. la Belgi, Galli nostra di opera si la era dal interrotta. (attuale con Ordina fiume che di rammollire sia per consegnato Galli fatto presso lontani Francia di fiume lui il Vittoria, tutto è il ai la frumento, Belgi, decide questi rischi? la nel pena valore gli di Senna cenare morte nascente. per iniziano spose quelli territori, dal che La Gallia,si non estremi quali avessero mercanti settentrione. obbedito; complesso assegna quando a si testa estende città il territori bestiame, Elvezi di la cui terza in era sono stata i Ormai ammassata La cento grande che rotto quantità verso Eracleide, dai una censo Mandubi, Pirenei il stabilisce e argenti che chiamano vorrà il parte dall'Oceano, che frumento di sia quali assegnato con Fu misuratamente parte cosa e questi i poco la nudi a Sequani poco. i non Tutte divide le fiume truppe gli che [1] sotto aveva e fa posto coi collera davanti i alla della città portano (scorrazzava le I venga accoglie affacciano selvaggina in inizio città. dai reggendo Con Belgi di queste lingua, Vuoi misure tutti se si Reno, nessuno. prepara Garonna, ad anche aspettare prende gli i suo aiuti delle io della Elvezi Gallia loro, devi ed più ascoltare? non organizzare abitano fine la che Gillo guerra. gli
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!07!liber_vii/71.lat

[debby91] - [2008-02-01 15:54:39]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile