Splash Latino - Cesare - De Bello Gallico - Liber Vii - 60

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Gallico - Liber Vii - 60

Brano visualizzato 3233 volte
-60- Sub vesperum consilio convocato cohortatus ut ea quae imperasset diligenter industrieque administrarent, naves, quas Metiosedo deduxerat, singulas equitibus Romanis attribuit, et prima confecta vigilia quattuor milia passuum secundo flumine silentio progredi ibique se exspectari iubet. Quinque cohortes, quas minime firmas ad dimicandum esse existimabat, castris praesidio relinquit; quinque eiusdem legionis reliquas de media nocte cum omnibus impedimentis adverso flumine magno tumultu proficisci imperat. Conquirit etiam lintres: has magno sonitu remorum incitatus in eandem partem mittit. Ipse post paulo silentio egressus cum tribus legionibus eum locum petit quo naves appelli iusserat.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[60] si leggi. Verso uomo il sera sia convoca comportamento. quali il Chi dai consiglio immediatamente dai di loro guerra diventato superano e nefando, Marna incita agli di monti a è i eseguire inviso gli un nel ordini di presso con Egli, Francia scrupolo per e il impegno. sia dalla Ciascuna condizioni delle re navi uomini stessi portate come da nostra Metlosedo le si viene la fatto recano affidata cultura Garonna a coi un che forti cavaliere e sono romano. animi, essere Li stato incarica fatto cose di (attuale chiamano discendere dal Rodano, in suo silenzio, per parti, dopo motivo gli le un'altra confina nove Reno, importano di poiché quella sera, che il combattono li fiume o Germani, per parte quattro tre per miglia tramonto fatto e è dagli di e essi attendere provincia, nei fiume il e suo Per arrivo. che raramente Lascia loro molto a estendono Gallia presidio sole Belgi. dell'accampamento dal e le quotidianamente. fino cinque quasi coorti coloro estende che stesso tra riteneva si tra meno loro che valide Celti, per Tutti essi il alquanto altri combattimento. che differiscono guerra Alle settentrione fiume altre che il cinque da della il stessa o è legione gli a comanda abitata il di si partire verso con combattono dal tutti in e i vivono bagagli e che dopo al con mezzanotte li gli e questi, vicini di militare, nella risalire è Belgi il per quotidiane, corso L'Aquitania quelle del spagnola), i fiume sono del con Una settentrione. molto Garonna Belgi, baccano. le di Si Spagna, procura loro anche verso (attuale zattere: attraverso spinte il di a che per forza confine Galli di battaglie remi leggi. fiume con il grande è frastuono, quali ai le dai Belgi, invia dai questi nella il nel stessa superano valore direzione. Marna Dal monti canto i suo, a territori, poco nel dopo presso lascia Francia mercanti settentrione. in la complesso silenzio contenuta quando il dalla si campo dalla alla della territori testa stessi di lontani la tre detto terza legioni si sono e fatto recano i raggiunge Garonna La il settentrionale), che punto forti verso dove sono una le essere Pirenei navi dagli e dovevano cose chiamano approdare.
chiamano
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!07!liber_vii/60.lat


60. infatti spagnola), Verso fiere sono sera, a Una convocata un l'assemblea, detestabile, le esortando tiranno. Spagna, ad condivisione modello loro eseguire del scrupolosamente e e concittadini il puntualmente modello le essere confine cose uno battaglie che si leggi. aveva uomo il ordinato, sia distribuisce comportamento. le Chi dai singole immediatamente dai navi, loro che diventato superano aveva nefando, Marna condotto agli di da è i Metlosedo, inviso a ai un nel cavalieri di presso romani Egli, e per la finita il contenuta la sia dalla prima condizioni veglia re della uomini stessi comanda come di nostra detto avanzare le si 4 la fatto recano mila cultura passi coi lungo che forti il e sono fiume animi, in stato dagli silenzio fatto ed (attuale chiamano aspettarlo dal lì. suo Lascia per parti, cinque motivo coorti, un'altra che Reno, importano non poiché quella pensava che e fossero combattono li minimamente o Germani, sicure parte dell'oceano verso per tre per combattere, tramonto fatto a è guardia e degli provincia, Di accampamenti; nei e Reno, altre Per inferiore cinque che raramente della loro molto stessa estendono Gallia legione sole Belgi. a dal e mezza quotidianamente. fino notte quasi in con coloro estende tutti stesso i si tra carriaggi loro partisse Celti, con Tutti essi grande alquanto frastuono che differiscono guerra nella settentrione direzione che opposta da per del il tendono fiume. o è requisisce gli a anche abitata zattere; si anche queste verso tengono spinte combattono dal con in e un vivono del grande e rumore al con di li gli remi questi, le militare, manda è Belgi nella per quotidiane, stessa L'Aquitania quelle parte. spagnola), i Egli sono poco Una settentrione. dopo Garonna Belgi, uscito le di in Spagna, si silenzio loro con verso (attuale tre attraverso legioni il di raggiunge che quel confine Galli luogo, battaglie dove leggi. fiume aveva il il ordinato è che quali ai le dai navi dai questi approdassero. il
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!07!liber_vii/60.lat

[degiovfe] - [2019-03-06 22:53:33]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile