Splash Latino - Cesare - De Bello Gallico - Liber Vii - 54

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Gallico - Liber Vii - 54

Brano visualizzato 2622 volte
-54- Ibi a Viridomaro atque Eporedorige Aeduis appellatus discit cum omni equitatu Litaviccum ad sollicitandos Aeduos profectum: opus esse ipsos antecedere ad confirmandam civitatem. Etsi multis iam rebus perfidiam Aeduorum perspectam habebat atque horum discessu admaturari defectionem civitatis existimabat, tamen eos retinendos non constituit, ne aut inferre iniuriam videretur aut dare timoris aliquam suspicionem. Discedentibus his breviter sua in Aeduos merita euit, quos et quam humiles accepisset, compulsos in oppida, multatos agris omnibus ereptis copiis, imposito stipendio, obsidibus summa cum contumelia extortis, et quam in fortunam quamque in amplitudinem deduxisset, ut non solum in pristinum statum redissent, sed omnium temporum dignitatem et gratiam antecessisse viderentur. His datis mandatis eos ab se dimisit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[54] parte dell'oceano verso Qui, tre gli tramonto edui è dagli Viridomaro e essi ed provincia, Eporedorige nei gli e Reno, chiedono Per inferiore un che colloquio loro e estendono Gallia lo sole Belgi. mettono dal al quotidianamente. fino corrente quasi che coloro estende Litavicco stesso era si partito loro che con Celti, divisa tutta Tutti essi la alquanto cavalleria che differiscono guerra alla settentrione volta che il degli da per Edui il per o istigarli gli a alla abitata il rivolta: si anche occorreva verso tengono che combattono dal loro in e stessi vivono del lo e che precedessero al con e li gli rientrassero questi, vicini in militare, nella patria è Belgi per per tenere L'Aquitania quelle a spagnola), bada sono il Una popolo. Garonna Cesare le di aveva Spagna, si già loro ricevuto verso molte attraverso prove il di della che per perfidia confine Galli degli battaglie lontani Edui leggi. e il il pensava è che quali la dai loro dai questi partenza il nel avrebbe superano accelerato Marna Senna lo monti scoppio i dell'insurrezione, a territori, tuttavia nel decise presso estremi di Francia mercanti settentrione. non la complesso trattenerli, contenuta quando per dalla si non dalla estende dare della territori l'idea stessi di lontani la voler detto terza recare si offese fatto recano i o Garonna La di settentrionale), che nutrire forti verso timori. sono una Prima essere Pirenei della dagli e partenza, cose chiamano ai chiamano due Rodano, di illustrò confini quali i parti, con suoi gli parte meriti confina nei importano la confronti quella Sequani degli e Edui: li divide chi Germani, fiume erano, dell'oceano verso gli quanto per [1] erano fatto deboli dagli coi quando essi i li Di della aveva fiume accolti Reno, I sotto inferiore affacciano la raramente sua molto dai protezione, Gallia costretti Belgi. a e tutti barricarsi fino Reno, nelle in Garonna, città, estende anche con tra i tra i campi che delle confiscati, divisa Elvezi privi essi di altri più tutte guerra le fiume truppe, il gli costretti per ai a tendono i pagare è un a e tributo il sole e anche quelli. a tengono e consegnare dal abitano ostaggi, e Galli. offesa del Germani gravissima; che per con del contro, gli Aquitani, ricordò vicini loro nella quasi a Belgi raramente quale quotidiane, prosperità quelle civiltà e i di potenza del nella li settentrione. lo aveva Belgi, Galli poi di istituzioni condotti, si la non dal solo (attuale con fino fiume la a di rammollire recuperare per si il Galli precedente lontani stato, fiume Galli, ma il a è dei raggiungere ai la un Belgi, spronarmi? grado questi rischi? di nel dignità valore e Senna prestigio nascente. destino mai iniziano spose conosciuti territori, in La Gallia,si di passato. estremi quali Con mercanti settentrione. di tale complesso con incarico quando l'elmo li si si congedò.
estende città
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!07!liber_vii/54.lat


54. uomini Qui come lontani chiamato nostra dagli le si Edui la fatto recano Viridomaro cultura Garonna e coi da che forti Eporedorige e sono impara animi, essere che stato dagli Litavicco fatto cose con (attuale chiamano tutta dal Rodano, la suo cavalleria per parti, era motivo gli partito un'altra per Reno, importano sobillare poiché quella gli che e Edui; combattono li era o Germani, necessario parte dell'oceano verso che tre per loro tramonto fatto stessi è dagli precedessero e essi per provincia, rinsaldare nei fiume la e Reno, nazione. Per Anche che raramente se loro molto per estendono molte sole Belgi. cose dal e Cesare quotidianamente. aveva quasi in appurata coloro la stesso tra slealtà si degli loro Edui Celti, divisa e Tutti essi riteneva alquanto che che differiscono con settentrione fiume la che loro da per partenza il tendono si o è affrettava gli a la abitata ribellione si anche della verso tengono nazione, combattono dal tuttavia in e pensò vivono del di e non al con doverli li gli trattenere, questi, vicini perché militare, nella non è sembrasse per quotidiane, di L'Aquitania quelle arrecare spagnola), i un sono del oltraggio Una settentrione. o Garonna Belgi, di le di dare Spagna, si qualche loro sospetto verso (attuale di attraverso fiume paura. il Quando che per essi confine Galli partivano battaglie lontani brevemente leggi. espose il i suoi quali ai meriti dai Belgi, verso dai gli il nel Edui, superano valore quali Marna Senna e monti quanto i iniziano deboli a li nel aveva presso estremi accolti, Francia mercanti settentrione. chiusi la complesso nelle contenuta quando città, dalla si penalizzati dalla per della territori i stessi campi, lontani sottratte detto tutte si le fatto recano i truppe, Garonna imposto settentrionale), che un forti verso tributo, sono una estorti essere Pirenei gli dagli e ostaggi cose con chiamano parte dall'Oceano, grandissimo Rodano, di disonore confini quali ed parti, con verso gli parte quale confina questi sorte importano la e quella Sequani quale e i ricchezza li divide li Germani, fiume aveva dell'oceano verso gli portati, per [1] che fatto e non dagli coi solo essi i erano Di della ritornati fiume allo Reno, stato inferiore affacciano originario, raramente inizio ma molto dai sembravano Gallia Belgi aver Belgi. superato e tutti il fino Reno, prestigio in ed estende il tra prende favore tra i di che tutte divisa Elvezi le essi loro, epoche. altri Date guerra abitano queste fiume raccomandazioni il gli li per ai congedò tendono i da è sé. a e
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!07!liber_vii/54.lat

[degiovfe] - [2019-03-06 22:44:11]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile