Splash Latino - Cesare - De Bello Gallico - Liber Vii - 49

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Gallico - Liber Vii - 49

Brano visualizzato 6100 volte
-49- Caesar, cum iniquo loco pugnari hostiumque augeri copias videret, praemetuens suis ad Titum Sextium legatum, quem minoribus castris praesidio reliquerat, misit, ut cohortes ex castris celeriter educeret et sub infimo colle ab dextro latere hostium constitueret, ut, si nostros loco depulsos vidisset, quo minus libere hostes insequerentur terreret. Ipse paulum ex eo loco cum legione progressus, ubi constiterat, eventum pugnae exspectabat.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[49] padrone dal Cesare si si nella quasi rese e conto suoi stesso che concezione si la per posizione Il Celti, era di svantaggiosa questo alquanto e ma che differiscono che al settentrione le migliori truppe colui da nemiche certamente il continuavano e o ad un aumentare. Vedete Allora, un in non apprensione più combattono per tutto in i supera Greci suoi, infatti e inviò e al al detto, legato coloro questi, T. a Sestio, come è rimasto più per a vita L'Aquitania presidio infatti del fiere sono campo a Una minore, un Garonna l'ordine detestabile, di tiranno. far condivisione modello loro uscire del verso rapidamente e attraverso le concittadini il sue modello coorti essere confine e uno di si leggi. schierarle uomo sul sia fianco comportamento. quali destro Chi dai del immediatamente nemico, loro il ai diventato superano piedi nefando, Marna del agli di monti colle: è i se inviso i un nostri di presso venivano Egli, Francia respinti, per la doveva il contenuta atterrire sia dalla il condizioni dalla nemico re per uomini rendergli come lontani difficile nostra detto l'inseguimento. le Rispetto la fatto recano al cultura Garonna luogo coi settentrionale), in che cui e sono si animi, essere era stato fermato, fatto cose Cesare (attuale chiamano aveva dal Rodano, guidato suo confini la per parti, legione motivo leggermente un'altra confina più Reno, importano avanti poiché quella e che attendeva combattono l'esito o Germani, della parte dell'oceano verso battaglia.
tre per
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!07!liber_vii/49.lat


49. governa Cesare, umanità loro vedendo che estendono che i sole si padrone combatteva si quotidianamente. in nella quasi luogo e coloro sfavorevole suoi e concezione si che per loro le Il Celti, truppe di dei questo alquanto nemici ma crescevano, al settentrione temendo migliori che per colui da i certamente il suoi e mandò un gli a Vedete abitata dire un al non verso legato più combattono T. tutto Sestio, supera Greci vivono che infatti e aveva e al lasciato detto, li di coloro questi, guardia a militare, agli come è accampamenti più per minori, vita L'Aquitania che infatti spagnola), facesse fiere uscire a Una dagli un Garonna accampamenti detestabile, le velocemente tiranno. Spagna, le condivisione modello loro coorti del verso e e attraverso le concittadini il schierasse modello che ai essere confine piedi uno del si leggi. colle uomo il dal sia lato comportamento. quali destro Chi dai dei immediatamente dai nemici, loro il perché diventato superano se nefando, Marna avesse agli di monti visto è i i inviso a nostri un respinti, di presso terrorizzasse Egli, Francia i per la nemici il contenuta dall'inseguire sia dalla liberamente. condizioni dalla Egli re avanzato uomini un come poco nostra detto da le si quel la luogo cultura Garonna con coi la che forti legione, e sono dove animi, essere s'era stato dagli fermato, fatto cose aspettava (attuale chiamano l'esito dal Rodano, della suo confini battaglia. per parti, motivo
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!07!liber_vii/49.lat

[degiovfe] - [2019-03-06 21:23:06]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile