Splash Latino - Cesare - De Bello Gallico - Liber Vii - 35

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Gallico - Liber Vii - 35

Brano visualizzato 3856 volte
-35- Cum uterque utrimque exisset exercitus, in conspectu fereque e regione castris castra ponebant dispositis exploratoribus, necubi effecto ponte Romani copias traducerent. Erat in magnis Caesaris difficultatibus res, ne maiorem aestatis partem flumine impediretur, quod non fere ante autumnum Elaver vado transiri solet. Itaque, ne id accideret, silvestri loco castris positis e regione unius eorum pontium, quos Vercingetorix rescindendos curaverat, postero die cum duabus legionibus in occulto restitit; reliquas copias cum omnibus impedimentis, ut consueverat, misit, apertis quibusdam cohortibus, uti numerus legionum constare videretur. His quam longissime possent egredi iussis, cum iam ex diei tempore coniecturam ceperat in castra perventum, isdem sublicis, quarum pars inferior integra remanebat, pontem reficere coepit. Celeriter effecto opere legionibusque traductis et loco castris idoneo delecto reliquas copias revocavit. Vercingetorix re cognita, ne contra suam voluntatem dimicare cogeretur, magnis itineribus antecessit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[35] dal e I quotidianamente. due quasi in eserciti coloro estende rimanevano stesso l'uno si tra al loro che cospetto Celti, divisa dell'altro, Tutti ponevano alquanto altri i che differiscono guerra campi settentrione fiume quasi che dirimpetto. da per La il tendono sorveglianza o è degli gli a esploratori abitata nemici si anche impediva verso tengono ai combattono dal Romani in e di vivono del costruire e in al qualche li gli luogo questi, vicini un militare, nella ponte è Belgi per per quotidiane, varcare L'Aquitania il spagnola), fiume. sono del Cesare Una settentrione. correva Garonna Belgi, il le di rischio Spagna, si di loro rimanere verso (attuale bloccato attraverso fiume dal il fiume che per per confine Galli la battaglie maggior leggi. fiume parte il dell'estate, è in quali ai quanto dai Belgi, l'Allier dai questi non il consente superano valore con Marna Senna facilità monti il i iniziano guado a prima nel La Gallia,si dell'autunno. presso estremi Così, Francia mercanti settentrione. per la complesso evitare contenuta quando tale dalla si evenienza, dalla estende pose della territori il stessi campo lontani in detto una si sono zona fatto recano boscosa, Garonna La dinnanzi settentrionale), che a forti verso uno sono una dei essere Pirenei ponti dagli e distrutti cose chiamano da chiamano Vercingetorige; Rodano, di il confini quali giorno parti, con seguente gli parte si confina questi tenne importano la nascosto quella Sequani con e i due li divide legioni. Germani, fiume Le dell'oceano verso gli altre per [1] truppe, fatto e con dagli coi tutte essi i le Di salmerie, fiume portano ripresero Reno, il inferiore affacciano cammino raramente inizio secondo molto dai il Gallia solito, Belgi. ma e tutti alcune fino Reno, coorti in vennero estende anche frazionate tra prende perché tra sembrasse che delle inalterato divisa Elvezi il essi loro, numero altri delle guerra legioni. fiume che Ad il gli esse per ai comandò tendono i di è guarda protrarre a la il sole marcia anche quelli. il tengono più dal possibile: e Galli. a del Germani tarda che ora, con del supponendo gli che vicini dividono le nella quasi legioni Belgi raramente si quotidiane, fossero quelle civiltà accampate, i di intraprese del nella la settentrione. ricostruzione Belgi, Galli del di istituzioni ponte, si la utilizzando dal gli (attuale con stessi fiume la piloni di rimasti per si intatti Galli fatto nella lontani Francia parte fiume Galli, inferiore. il L'opera è venne ai la rapidamente Belgi, realizzata questi e nel premiti le valore gli legioni Senna furono nascente. destino condotte iniziano spose sull'altra territori, dal sponda. La Gallia,si di Scelse estremi una mercanti settentrione. di zona complesso con adatta quando l'elmo all'accampamento si e estende richiamò territori tra le Elvezi rimanenti la razza, truppe. terza in Vercingetorige, sono Quando informato i Ormai dell'accaduto, La cento per che non verso Eracleide, trovarsi una censo costretto Pirenei il a e argenti dar chiamano battaglia parte dall'Oceano, contro di la quali dell'amante, sua con Fu volontà, parte cosa le questi precedette la nudi e Sequani si i allontanò divide avanti a fiume perdere marce gli di forzate.
[1]
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!07!liber_vii/35.lat


35. loro molto Essendo estendono uno sole Belgi. (dei dal e due) quotidianamente. fino di quasi fronte coloro estende all'altro stesso tra esercito, si tra e loro che ponendo Celti, gli Tutti essi accampamenti alquanto altri quasi che differiscono guerra di settentrione fiume rimpetto che agli da accampamenti, il dislocati o gli gli esploratori,affinché abitata il in si anche qualche verso tengono luogo combattono dal realizzato in e il vivono ponte, e che i al con Romani li gli facessero questi, vicini attraversare militare, nella le è Belgi truppe, per quotidiane, la L'Aquitania quelle cosa spagnola), i era sono del in Una settentrione. grandi Garonna difficoltà le per Spagna, Cesare, loro di verso essere attraverso fiume ostacolato il di dal che per (l'uso confine Galli del battaglie lontani ) leggi. fiume fiume il il per è la quali ai maggior dai Belgi, parte dai questi dell'estate, il perché superano valore l'Allier Marna Senna è monti nascente. solito i iniziano esser a territori, attraversato nel La Gallia,si a presso estremi guado Francia quasi la complesso non contenuta prima dalla si dell'autunno. dalla estende Così della territori perché stessi Elvezi ciò lontani la non detto terza accadesse, si sono quei fatto recano i (ponti) Garonna che settentrionale), che Vercingetorige forti aveva sono una curato essere Pirenei di dagli e tagliare, cose chiamano il chiamano parte dall'Oceano, giorno Rodano, di dopo confini quali con parti, con due gli parte legioni confina questi di importano la nascosto quella li e i ripristinò; li inviò Germani, fiume le dell'oceano verso gli altre per truppe fatto con dagli coi tutti essi i i Di carriaggi, fiume portano come Reno, era inferiore solito, raramente dislocate molto alcune Gallia Belgi coorti Belgi. lingua, così e che fino Reno, sembrasse in Garonna, risultare estende il tra prende numero tra i delle che delle legioni. divisa Elvezi Comandati essi loro, questi altri più di guerra abitano avanzare fiume quanto il gli più per ai lontano tendono i potessero, è quando a e già il sole dal anche quelli. momento tengono e del dal giorno e Galli. formava del la che Aquitani congettura con che gli Aquitani, si vicini dividono fosse nella quasi giunti Belgi negli quotidiane, lingua accampamenti, quelle sugli i di stessi del piloni, settentrione. la Belgi, Galli cui di parte si la inferiore rimaneva (attuale con intatta, fiume cominciò di a per si rifare Galli fatto il lontani ponte. fiume Galli, Velocemente il Vittoria, conclusa è dei l'opera ai la e Belgi, spronarmi? fatte questi rischi? passare nel premiti le valore legioni Senna cenare e nascente. destino scelto iniziano spose un territori, luogo La Gallia,si adatto estremi quali per mercanti settentrione. di gli complesso con accampamenti quando l'elmo richiamò si si le estende città altre territori tra truppe. Elvezi il Vercingetorige, la razza, saputa terza la sono Quando cosa, i Ormai per La cento non che rotto essere verso Eracleide, costretto una censo a Pirenei il combattere e contro chiamano vorrà la parte dall'Oceano, che sua di volontà, quali precedette con Fu a parte cosa marce questi i forzate. la
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!07!liber_vii/35.lat

[degiovfe] - [2019-03-06 21:06:25]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile