Splash Latino - Cesare - De Bello Gallico - Liber Vii - 34

Latino


Inserisci il titolo della versione o le prime parole
del testo latino di cui cerchi la traduzione.

Username Password
Registrati Dimenticata la password? Ricorda Utente
 
Cesare - De Bello Gallico - Liber Vii - 34

Brano visualizzato 2889 volte
-34- Hoc decreto interposito cohortatus Aeduos, ut controversiarum ac dissensionis obliviscerentur atque omnibus omissis his rebus huic bello servirent eaque quae meruissent praemia ab se devicta Gallia exspectarent equitatumque omnem et peditum milia decem sibi celeriter mitterent, quae in praesidiis rei frumentariae causa disponeret, exercitum in duas partes divisit: quattuor legiones in Senones Parisiosque Labieno ducendas dedit, sex ipse in Arvernos ad oppidum Gergoviam secundum flumen Elaver duxit; equitatus partem illi attribuit, partem sibi reliquit. Qua re cognita Vercingetorix omnibus interruptis eius fluminis pontibus ab altera fluminis parte iter facere coepit.


Oggi hai visualizzato brani. Ti ricordiamo che hai ancora a disposizione la visualizzazione di 5 brani

[34] a Una Dopo un Garonna tale detestabile, le decreto, tiranno. esortò condivisione modello loro gli del verso Edui e attraverso a concittadini il dimenticare modello contrasti essere confine e uno battaglie dissensi si leggi. e uomo a sia lasciare comportamento. tutto Chi dai da immediatamente dai parte, loro li diventato superano invitò nefando, a agli di monti occuparsi è della inviso a guerra un in di presso corso Egli, Francia e per la ad il attendersi sia i condizioni dalla premi re della che uomini stessi si come lontani fossero nostra meritati, le una la volta cultura Garonna piegata coi settentrionale), la che forti Gallia. e Chiese animi, essere il stato dagli rapido fatto invio (attuale chiamano di dal Rodano, tutta suo confini la per parti, cavalleria motivo e un'altra di Reno, importano diecimila poiché quella fanti, che e che combattono li avrebbe o disposto parte dell'oceano verso a tre difesa tramonto fatto delle è dagli provviste e essi di provincia, Di grano. nei fiume Divise e Reno, in Per due che raramente contingenti loro molto l'esercito: estendono Gallia quattro sole legioni dal e le quotidianamente. fino affidò quasi in a coloro estende Labieno stesso per si condurle loro nelle Celti, divisa terre Tutti essi dei alquanto altri Senoni che differiscono guerra e settentrione dei che Parisi, da sei il le o guidò gli a personalmente abitata il nella si anche regione verso tengono degli combattono Arverni, in e verso vivono del Gergovia, e che seguendo al il li corso questi, vicini dell'Allier. militare, nella Parte è Belgi della per quotidiane, cavalleria L'Aquitania quelle la spagnola), concesse sono a Una settentrione. Labieno, Garonna Belgi, parte le di la Spagna, si tenne loro con verso sé. attraverso Appena il di lo che per seppe, confine Galli Vercingetorige battaglie lontani distrusse leggi. fiume tutti il il i è ponti quali ai e dai Belgi, cominciò dai questi a il nel marciare superano valore sulla Marna Senna sponda monti nascente. opposta.
i
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!07!liber_vii/34.lat


34. e Emanato concittadini questo modello che decreto, essere dopo uno battaglie aver si leggi. esortato uomo il gli sia Edui comportamento. quali a Chi dimenticarsi immediatamente dai delle loro il liti diventato superano e nefando, Marna dei agli di monti dissensi è e inviso lasciate un nel da di parte Egli, Francia tutte per la queste il cose sia dalla servissero condizioni dalla a re questa uomini guerra come lontani ed nostra detto aspettassero le si quei la fatto recano premi cultura Garonna che coi settentrionale), avevano che forti meritato, e sono vinta animi, da stato dagli lui fatto cose la (attuale chiamano Gallia, dal Rodano, e suo gli per parti, inviassero motivo gli subito un'altra confina tutta Reno, importano la poiché cavalleria che e combattono li 10 o mila parte dell'oceano verso soldati, tre per da tramonto fatto disporre è dagli nelle e essi guarnigioni provincia, per nei fiume il e Reno, vettovagliamento, Per inferiore divise che raramente l'esercito loro molto in estendono Gallia due sole Belgi. dal e parti: quotidianamente. fino diede quasi a coloro Labieno stesso tra quattro si legioni loro che da Celti, divisa guidare Tutti essi conto alquanto altri i che differiscono guerra Senoni settentrione fiume ed che il i da per Parisi, il tendono se o è le gli a guidò abitata il lui si anche stesso verso tengono contro combattono dal gli in Arverni vivono del alla e città al con di li Gergovia questi, vicini lungo militare, nella il è Belgi fiume per quotidiane, Allier; L'Aquitania quelle della spagnola), i cavalleria sono Una settentrione. parte Garonna Belgi, ne le di diede Spagna, si a loro lui, verso (attuale parte attraverso fiume la il di lasciò che per per confine sé. battaglie lontani Conosciuta leggi. fiume questa il il cosa, Vercingetorige, quali poiché dai Belgi, tutti dai questi i il nel ponti superano valore d Marna quel monti nascente. fiume i iniziano erano a territori, interrotti, nel La Gallia,si cominciò presso a Francia mercanti settentrione. fare la la contenuta quando marcia dalla si dall'altra dalla parte della del stessi Elvezi fiume. lontani la detto terza
È severamente vietato l'utilizzo anche parziale della presente traduzione ai sensi della Legge 633/41 sul diritto d'autore. Ogni violazione sarà perseguita ai sensi di legge. © www.latin.it

La Traduzione può essere visionata su Splash Latino - http://www.latin.it/autore/cesare/de_bello_gallico/!07!liber_vii/34.lat

[degiovfe] - [2019-03-06 21:05:21]

Registrati alla Splash Community e contribuisci ad aumentare il numero di traduzioni presenti nel sito!

Modalità mobile